Italiano
Gamereactor
news

CD Projekt Red minaccia DMCA per coloro che condividono codici sorgente rubati

Lo sviluppatore polacco sta ancora contrastando le conseguenze del precedente attacco informatico.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Poche settimane fa, CD Projekt Red è stato colpito da un massiccio attacco informatico, che ha comportato il furto del codice sorgente di un mucchio dei suoi titoli, successivamente usato come riscatto dai ricattatori. Anziché di arrendersi alle loro minacce, CD Projekt Red ha rilasciato una dichiarazione su Twitter, ma si scopre che ora sul codice sorgente possono metterci le mani tutti.

A seguito di questo, sono iniziati a spuntare diversi tweet che condividevano il codice sorgente dei titoli di CD Projekt Red e, per contrattaccare, lo sviluppatore ha emesso diversi DMCA sugli account impegnati in questa attività. Come riportato da VICE, CD Projekt Red ha già avvisato almeno due utenti tramite e-mail tramite una società di copyright.

Motherboard di VICE ha acquisito una copia dell'e-mail inviata dall'azienda, con una sezione che recita: "Descrizione dell'infrazione: codice sorgente di Gwent: The Witcher Card Game ottenuto in modo illegale. Inserito senza autorizzazione, non destinato ad essere rilasciato al pubblico."

CD Projekt Red non ha rilasciato altre dichiarazioni, ma dal momento che la precedente dichiarazione dello sviluppatore dice: "stiamo adottando le misure necessarie per mitigare le conseguenze di un tale rilascio", è probabile che non sarà l'ultimo DMCA che vedremo nelle prossime settimane.

CD Projekt Red minaccia DMCA per coloro che condividono codici sorgente rubati


Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.