Italiano
Gamereactor
Recensioni Serie TV
Halo TV

Esaminiamo i primi due episodi di Halo: Stagione 2

La versione live-action della Paramount dell'iconica serie di giochi di 343 Industries è tornata, ma migliora rispetto alla sua prima uscita o si schianta come una Banshee senza pilota?

HQ

Faccio parte di quella che sembra essere la minoranza vocale quando si tratta del programma televisivo Halo. Sono fermamente convinto che, mentre la prima stagione della versione live-action di Paramount dell'iconico videogioco di 343 Industries ' avesse i suoi vizi (inclusa quella scena di sesso terribilmente forzata e una grande quantità di fili narrativi di Kwan Ha), in generale è stato anche un adattamento piuttosto interessante e divertente. È proprio questo che mi ha reso così affascinato dalla seconda stagione dello show, in quanto è l'occasione per gli showrunner di adattarsi al feedback e di rendere davvero orgogliosi i fan. Da quello che ho visto finora nei primi due episodi della Stagione 2, questo è stato raggiunto.

HQ

Se hai visto materiale di marketing o trailer, saprai che la Stagione 2 sta cercando di adattare la caduta del pianeta Reach. A seconda di chi chiedi, questo è uno degli eventi più importanti, se non il più importante, dell'intera storia di Halo, quindi c'è molto da fare in questa stagione per colpire nel segno. I primi due episodi non hanno ancora approfondito questo momento, invece l'attenzione si è concentrata sulla sua preparazione, stuzzicando i piani delCovenant e seminando il dubbio nella mente di Pablo SchreMaster Chief iber. I primi due episodi sembrano quel momento in uno stadio olimpico in cui tutto tace mentre gli atleti e la folla attendono il colpo di pistola che segnala l'inizio dell'azione. Ci sono punti chiave della trama che vengono esplorati in questi primi due episodi, punti della trama che sono in gran parte continuati dalla prima stagione, ma tutto è apparentemente insignificante pur avendo sfumature molto serie, e fa miracoli per la pressione e la suspense che si sta accumulando.

Anche le ore di sviluppo del personaggio della Stagione 1 hanno fatto miracoli per consentire alla Stagione 2 di brillare fin dall'inizio. Conosci questi personaggi, quindi qui si tratta di conoscerli meglio, il che apre le porte a una narrazione più emotiva, esplorando le debolezze umane dell'essere un Spartan e le sfide di stare da soli sulla scia di un pericolo schiacciante. Queste sono tutte aree che Master Chief e Silver Team affrontano dal primo minuto di questa nuova stagione.

Annuncio pubblicitario:

Per quanto riguarda i membri aggiuntivi del cast, è già chiaro che la stagione 2 si concentrerà maggiormente su Chief rispetto a prima. La dottoressa Halsey di Natascha McElhone, la Cortana di Jen Taylor, il Kwan Ha di Yerin Ha, il Soren di Bokeem Woodbine, sono tutti tornati e stanno affrontando le loro sfide, ma Halo è la storia di Master Chief, ed è Schrieber che ottiene la maggior parte del tempo sullo schermo insieme alla sua squadra diSpartan. E sì, con un tempo sullo schermo più focalizzato questo significa che Chief si toglie l'elmo molto, e passa anche meno tempo nella sua armatura Mjolnir, ma non è una brutta cosa. C'è ancora un sacco di azione in CGI (che sembra buona in pratica), tuttavia è supportata da maggiori effetti emotivi man mano che si vede che Chief è più di una semplice armatura. È una persona viva e coerente, e non una macchina assassina robotica senz'anima, apatica come lo è nei giochi, il che è una necessità perché questa storiaHalo non è la tua storia di Halo come nel caso della coinvolgente serie di sparatutto in prima persona. Abbiamo bisogno che l'emozione si connetta con Chief, e l'emozione proviene principalmente dal volto di una persona. The Mandalorian è un esempio chiave di questo anche nella pratica, poiché in quello spettacolo, il Bo-Katan di Katee Sackhoff fa miracoli per mantenere gli spettatori emotivamente connessi quando l'elmetto cromato di Din Djarin non è abbastanza.

Halo TV
Halo TV

Sono un po' preoccupato per il ritmo della seconda stagione di Halo, finora. Questa stagione ha un totale di otto episodi, e già un quarto di questi sono stati esauriti e hanno portato la storia in una direzione molto limitata. La caduta di Reach sta arrivando, questo è molto chiaro, ma avrà abbastanza tempo per adattare questa monumentale occasione nel momento in cui la raggiungeremo, il tutto mentre lega e fa progredire altri fili narrativi apparentemente scollegati? Lo spero davvero, ma solo il tempo lo dirà.

Annuncio pubblicitario:

Come ultimo paio di riflessioni, alcuni dei nuovi personaggi sono ritratti in modo meraviglioso. Joseph Morgan, ad esempio, si è unito al cast per interpretare ilSpartan nuovo capo del programma, James Ackerson, e fa un ottimo lavoro nel farti detestare la sua faccia e la sua presenza ogni volta che appare. Ma allo stesso tempo, Cortana sembra aver subito un trapianto di faccia, e anche se di solito non sono uno che si lamenta di aspetti minori come questo, non posso fare a meno di pensare che questa nuova apparizione faccia sembrare la famosa IA troppo animata, quasi come se fosse appena rotolata giù dal nastro trasportatore della Pixar.

Non ho dubbi che i fan accaniti continueranno a smontare questo show perché Master Chief non si conforma alla fantasia di potere iper maschile che è nei giochi, ma niente di tutto ciò cambierà il mio ottimismo con questa serie. Dopo due episodi, Halo sembra già più reale e avvincente, ed è chiaro che c'è stato un passo avanti non solo nella qualità, ma anche nella riverenza e nell'apprezzamento per la serie di giochi. Se questa sarà la mia stessa opinione tra sei settimane, quando lo show concluderà la sua seconda stagione, il tempo lo dirà soltanto, ma finora mi sto godendo Halo ancora una volta.

HQ
07 Gamereactor Italia
7 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

0
Esaminiamo i primi due episodi di Halo: Stagione 2

Esaminiamo i primi due episodi di Halo: Stagione 2

CONTENUTO SERIES. Scritto da Ben Lyons

La versione live-action della Paramount dell'iconica serie di giochi di 343 Industries è tornata, ma migliora rispetto alla sua prima uscita o si schianta come una Banshee senza pilota?



Caricamento del prossimo contenuto