Italiano
Gamereactor
recensioni
Fast & Furious Crossroads

Fast & Furious Crossroads

Il nuovo racer arcade di Slightly Mad Studios basato sulla celebre saga cinematografica è un vero incidente stradale.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Lo scorso venerdì abbiamo speso cinquanta sterline per acquistare Fast & Furious Crossroads. Namco ha messo il titolo in vendita negli scaffali dei negozi senza mandare alla stampa delle copie review (adesso, ovviamente sappiamo il perché). Il problema non sta tanto nei soldi spesi, quanto piuttosto nei milioni di neuroni persi alle prese con questo gioco... che possiamo dirvi con una certa sicurezza essere il peggior prodotto videoludico uscito quest'anno sul mercato.

I giochi su licenza basati su grandi film d'azione (e le loro IP in generale) difficilmente sono di buona qualità, dove i prodotti non terribili possono contarsi sulle dita di una mano, con eccezioni del calibro di The Chronicles of Riddick: Escape From Butcher Bay, GoldenEye 007, X-Men Origins: Wolverine e Mad Max. Crossroads non rientra tristemente tra questi, confermandosi come un titolo poco ispirato, sciatto, inutile, brutto e carente in varietà, al pari delle peggiori produzioni su licenza fatte nella storia dei videogiochi. Ma procediamo con ordine.

Emil (Peter Stormare) è un vecchio cattivo. Meschino. Vecchio. Cattivo. Molto meschino. Molto cattivo. I suoi capelli sembrano essere spalmati di burro, la sua bocca è animata da qualcuno che evidentemente non deve aver mai visto un computer in vita sua e la sua pelle è caratterizzata da uno strano color caramello. L'organizzazione criminale che controlla rappresenta il terrore delle forze dell'ordine di tutto il mondo e gli unici che possono sventare i suoi piani sono un ex-meccanico e i suoi complici.

In Fast & Furious Crossroads, il giocatore prende il controllo di Vienna Cole e Cam Stone. Durante la campagna vi ritroverete a passare tra questi due protagonisti, impegnati in una travagliata collaborazione con Dom Toretto e la sua gang al fine di raggiungere un unico, nobile obiettivo: sconfiggere il malvagio Emil. La storia è ridicolmente povera, stupida e mal scritta (qualcuno di voi potrebbe dire che non si discosta molto da alcuni dei film della saga cinematografica) e i personaggi di Vienna e Cam sono realizzati così male da rendere i filmati dolorosi alla visione, a tal punto da rappresentare una sorta di punizione che vi viene inflitta al termine di ogni missione.

Fast & Furious Crossroads
Fast & Furious CrossroadsFast & Furious CrossroadsFast & Furious Crossroads

In termini di gameplay, Crossroads è un gioco d'azione su quattro ruote, con missioni estremamente lineari in cui dovrete scontrarvi contro un'auto nemica (o una serie di auto) come accade in Chase HQ e Burnout, o compiere salti acrobatici, trascinare in giro una cassaforte gigante, o sparare delle cimici su un aereo in procinto di decollare dal suolo. Per quanto riguarda le situazioni proposte, queste teoricamente si sposano bene con l'universo cinematografico da cui il gioco prende ispirazione, facendo in modo che tutta l'attenzione del giocatore sia posta nell'eseguire incredibili, spettacolari manovre con la propria auto. Alla luce di ciò, è un peccato che il gameplay, la fisica delle auto, il design delle piste, l'intelligenza artificiale, la grafica e il sistema di collisioni sia al 100% terribile.

Le auto, in particolare, sembrano essere dei grossi e pesanti mattoni poco responsivi. Per di più le missioni sono ridicolmente stupide, interamente incentrate nel premere a fondo l'acceleratore e guidare dritto il più velocemente possibile, dove le auto possono esplodervi davanti semplicemente toccandole. Se da una parte alcuni compiti vi richiedono sulla carta di seguire da dietro un'auto nemica, alla realtà dei fatti non dovrete far altro che tenere premuto il tasto dell'acceleratore e fissare lo schermo. Non aspettatevi un qualche tipo di intelligenza artificiale che possa mettere alla prova la vostra abilità di piloti, qui troverete soltanto una fisica terribile e innumerevoli mura invisibili.

Anche visivamente si tratta del gioco a grosso budget più brutto dell'anno, almeno per il momento, e con un margine decisamente ampio di distacco. Fast & Furious Crossroads sembra un po' come un gioco mobile di quattro anni fa (e non uno di quelli buoni), inoltre durante la nostra prova abbiamo incontrato dei bug game-breaking in cui l'auto è rimasta irrimediabilmente bloccata oppure portando allo spegnimento del gioco nel bel mezzo di una missione. L'unico aspetto positivo che ci viene in mente su questo gioco è rappresentato dalle voci di Vin Diesel e co; in un contesto così deprimente non possiamo che lodare questo aspetto, essendo un aggiunta praticamente di lusso a una produzione in cui i dialoghi e i filmati fanno a gara per vedere chi sia il peggiore.

Da uno studio che negli anni recenti ha realizzato ottimi giochi come Project Cars e Project Cars 2, è piuttosto tragico vedere quanto Slightly Mad sia caduta incomprensibilmente in basso. Non ci sono dubbi a nostro parere che Fast & Furious Crossroads sia il peggior gioco dell'anno finora. Non toccatelo, neanche con un bastone.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
03 Gamereactor Italia
3 / 10
+
La voce erotica di Vin Diesel; Ci sono un paio di buoni pezzi nella soundtrack.
-
Fisica orribile; Grafica orribile; Level design orribile; Quantitativo orribile di bug.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.