Gamereactor Italia. Guarda i trailer più recenti dedicati ai videogiochi, ma anche le nostre ultime interviste dalle fiere e dalle convention più importanti del mondo. Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
preview
Gran Turismo 7

Gran Turismo 7 - Prime impressioni

Abbiamo partecipato ad una presentazione del nuovo gioco racing di Polyphony Digital.

HQ

L'idea di base su cui si è sempre fondato Gran Turismo ha iniziato un po' alla volta a irrigidirsi, diventare prevedibile e oramai senza più niente da dire, secondo me. Era necessario qualcosa di nuovo e fresco. Ed è così che è entrato in scena Gran Turismo Sport, un gioco che ha offerto una nuova prospettiva sulle corse GT, basate sugli eSport, senza più la necessità delle patenti e di sedersi inutilmente al volante di semplici auto di famiglia. GT Sport è stato pubblicato nel 2017 e indubbiamente è uno dei migliori titoli del franchise dal 1998; un titolo che non solo è cresciuto e migliorato radicalmente negli ultimi cinque anni, ma mi ha anche messo alla prova con corse fitte, combattute e stimolanti, basate su un sistema fisico modificato e il miglior suono e la miglior grafica mai vista nella serie serie.

Se fossi al comando di Sony, avrei spinto affinché il gioco di quest'anno fosse un sequel di GT Sport, magari con un comportamento dell'auto ancora più realistico attraverso un modello di pneumatico fisico (e non uno rigorosamente empirico, come quello che Polyphony ha sempre utilizzato). Tuttavia, ora sappiamo che non sarà così Lo sappiamo da molto tempo, in realtà, il che significa che sono semplicemente seduto qui, a sognare ad occhi aperti. Quello che abbiamo invece è Gran Turismo 7, un gioco che uscirà per PlayStation 5 il 4 marzo e, proprio come suggerisce il nome, è ovviamente il sequel diretto del sesto gioco.

HQ

La mappa del menu (World Map, anche se non include il mondo intero, quanto piuttosto una piccola isola di fantasia chiamata "Gran Turismo Land") fa ritorno in questo GT7 e non la vedevamo in questo stile dai tempi di Gran Turismo 4, qualcosa che molti fan hanno richiesto e desiderato per molto tempo. Sulla base della mappa, il giocatore in Gran Turismo 7 può selezionare le diverse competizioni, concessionari di auto, officine e altro ancora. Una delle novità che il producer Kazunori Yamauchi ha evidenziato durante una presentazione a cui abbiamo avuto occasione di partecipare, è il "Gran Turismo Café", un coffee shop dove si trascorre il tempo ad amare le auto e la cultura automobilistica. L'idea è che Gran Turismo 7, più di qualsiasi altro gioco di corse, susciti quella passione in noi giocatori. Il desiderio di voler mettere a punto, disegnare, dipingere, competere e semplicemente sedersi in quel piccolo caffè (che sembra una presentazione multimediale del 1999) e sbavare su auto sportive ben lucidate.

Annuncio pubblicitario:

In effetti, Kazunori Yamauchi parla molto del fatto che Gran Turismo 7 potrebbe non essere più un "Real Racing Simulator" ma piuttosto un "Car Life Simulator", in cui l'attenzione si concentra sulla vita del proprietario di auto, amante dell'auto e costruttore di auto. Polyphony Digital sembra essersi concentrato molto meno sull'esperienza di guida in sé, sulla fisica, sul supporto per vari volanti a trazione diretta e sul comportamento delle gomme rispetto all'asfalto, e piuttosto si è concentrata su tutto ciò che lo circonda: la presentazione, il sistema di menu, i replay, la musica, il bar, le possibilità di stile. Sembra rimpolpato e dettagliato da morire rispetto soprattutto a Gran Turismo 6 ed è evidente che vogliono differenziare i prodotti, il che molto probabilmente è intelligente. Gran Turismo Sport era un racing puro, crudo, reale (sebbene la fisica non sia realistica come, ad esempio, in Assetto Corsa Competizione o Automobilista 2) mentre Gran Turismo 7 (e successivi) molto probabilmente rappresenterà una sua versione...come dire, più digeribile, universale e "casual" che si concentra maggiormente su tutto ciò che riguarda la guida in sé e per sé.

Gran Turismo 7Gran Turismo 7
Gran Turismo 7Gran Turismo 7

Da quello che ho visto, Gran Turismo 7 sembra più The Sims, con le auto invece dei simpatici avatar di EA. Polyphony vuole che il nostro amore per le auto e il mondo delle auto venga risvegliato e potenziato mentre giochiamo e l'obiettivo dello studio è che coloro che acquistano il gioco possano goderselo per almeno (!) un anno intero. Ci verranno offerte oltre 400 auto con licenza, 30 diversi tracciati di cui 11 sono creazioni appositamente da Polyphony e 19 di essi sono varianti ufficiali e reali come Suzuka, Silverstone, Laguna Seca, Willow Springs, Hockenheim e Spa. Ci saranno 75 artisti diversi che hanno prestato a loro musica per GT7 in generi come jazz, hip-hop, elettronica, house, musica classica e lounge. Quindi niente rock e niente pop.

Annuncio pubblicitario:

Questa volta Polyphony ha costruito la modalità carriera in modo che le diverse competizioni e gli "eventi" del gioco siano specifici della pista anziché della classe, il che significa che i giocatori possono rimanere a Silverstone per un'intera settimana e vincere diverse competizioni e continuare ad avanzare veloce come sempre, come prima, attraverso la modalità carriera.

Gran Turismo 7
Gran Turismo 7Gran Turismo 7

Un'altra novità riguarda i replay che questa volta includono una "modalità editor" in cui potrai selezionare diverse telecamere, raccogliere clip, selezionare la stessa clip da diverse angolazioni della telecamera e fare un montaggio, il tutto aggiungendo quella delle canzoni del gioco desideri. C'è anche qualcosa di completamente nuovo chiamato "Music Rally" in cui il giocatore sceglie la sua auto preferita e la sua musica preferita e poi guida al ritmo della musica per ricevere punti bonus, che diventano tempo extra. Vince chi guida per il tempo più lungo, o per la distanza più lunga o fino a quando la musica è finita.

E come ho detto, questo è ciò che sembra essere il fulcro di Gran Turismo 7: tutto tranne la guida effettiva, le corse, la fisica delle gomme e il feeling al volante. Sarà sicuramente una decisione commercialmente intelligente in cui attirerai un pubblico il più ampio possibile con una "esperienza di stile di vita" facilmente digeribile radicata nella cultura automobilistica e nel collezionismo di automobili. Sono un po' scettico, però. Devo ammetterlo, perché sento che questa serie di giochi abbia bisogno dell'esatto opposto. Il 4 marzo, scopriamo quanto sia buono (o cattivo) il settimo round di corse di Yamauchi.

HQ
Gran Turismo 7Gran Turismo 7
Gran Turismo 7Gran Turismo 7

Testi correlati

0
Gran Turismo 7Score

Gran Turismo 7

RECENSIONE. Scritto da Johan Mackegård

Abbiamo messo alla prova la nuova iterazione della serie di corse di Polyphony Digital.



Caricamento del prossimo contenuto