Gamereactor Italia. Guarda i trailer più recenti dedicati ai videogiochi, ma anche le nostre ultime interviste dalle fiere e dalle convention più importanti del mondo. Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
preview
Halo Infinite

Halo Infinite - Impressioni sulla campagna

Ad un primo assaggio, sembra un glorioso ritorno per Master Chief.

HQ
HQ

I Brute sono brutali (battuta telefonata, lo so!), ma forse sono addirittura i nemici più spietati che la serie Halo abbia mai avuto. Ne abbiamo avuto una chiara prova l'anno scorso, quando è finalmente arrivato il momento in cui 343 Industries ha mostrato il gameplay di Halo Infinite dopo anni di teaser e promesse. Come si è scoperto, non i Brute non si sono rivelati fastidiosi solo per il buon Master Chief, ma anche per lo studio di sviluppo, visto che, per colpa della gelida accoglienza ottenuta da Craig the Brute, il gioco è stato ritardato di oltre un anno.

Dopo anni di sviluppo, promesse e splendidi trailer, è stato davvero deludente sia per gli sviluppatori che per i fan. Ma è stato anche l'inizio di qualcosa di nuovo. I veterani di Halo sono stati chiamati ad essere parte attiva dello sviluppo e il team ha comunicato in modo trasparente con la sua community, condividendo le sue idee e ricevendo feedback. A poco a poco, è sembrato sempre più promettente, compresi gli effetti di luce inizialmente davvero scarsi.

Halo è la mia serie preferita in assoluto, e così con sentimenti contrastanti ho iniziato la mia avventura in Infinite. È una delle peggiori delusioni ricevute oppure l'anno in più di lucidatura ha fatto sì che il tanto atteso ritorno di Master Chief fosse all'altezza del suo pieno potenziale? Bene, cercherò di mantenere questa anteprima il più priva di spoiler possibile per non rovinarvi il divertimento nell'esplorare il gioco in autonomia, ma fatemi dire che sarei più propenso per la seconda opzione.

Annuncio pubblicitario:

Perché dal momento in cui Master Chief fa il suo grande ingresso (come? Beh, niente spoiler come ho detto!), alla fine sembra che Halo sotto la direzione di 343 Industries sia finalmente...beh, Halo. I primi livelli del gioco sono ambientati principalmente al chiuso e offrono una buona opportunità per familiarizzare con i controlli e il nuovo rampino. Master Chief mantiene anche la sua funzione di sprint, che ora è notevolmente più lenta in un modo che penso verrà apprezzato da tutti i puritani di Halo.

I livelli sono impostati in un modo giocoso che rende ovvio che si tratta di un videogioco, in cui l'attenzione non è stata sul realismo, ma su un gameplay divertente in cui avrai la possibilità di apprendere le basi. Lo stesso Master Chief, che è di solito silenzioso, qui parla, grazie all'interpretazione di Steve Downes in una delle sue migliori interpretazioni nei panni del leggendario guerriero Spartan, dimostrando più e più volte che colui di cui stiamo parlando è praticamente un supereroe.

La storia si insinua lentamente lungo le prime ore dell'avventura, dove dovremmo visitare Zeta Halo per vari motivi. Un mondo ad anello incrinato in cui i banditi hanno piani che minacciano l'intero universo. Abbiamo già incontrato i Banditi in Halo Wars 2 e, se ci hai giocato, sai con quali irragionevoli psicopatici purosangue abbiamo a che fare. Il gruppo è anche una scusa perfetta per rispolverare i vecchi familiari nemici Covenant, il che significa che dovrai affrontare ancora una volta di tutto, dagli Elite ai Jackal e, naturalmente, ai Grunt. Oltre ai Brute, ovviamente, e anche a un paio di nuovi arrivati. E questo è del tutto positivo perché non sono mai stato un fan dei Prometheans di Halo 4 e Halo 5: Guardians.

Halo Infinite
Annuncio pubblicitario:

Quando finalmente atterro su Zeta Halo, piacevoli brividi mi percorrono la schiena. Il design e la grafica sono di prim'ordine e il paesaggio sonoro addirittura migliore. La sensazione di visitare un nuovo anello non è stata così forte da quando ho mosso i miei primi passi nel mondo degli anelli in Halo: Combat Evolved. È un mondo intero che vive e respira, ed è immediatamente chiaro che c'è una quantità enorme da esplorare, una volta che ho stabilito una sorta di base. In realtà, ciò significa ripulire una vasta area di guerrieri banditi in modo che rifornimenti e simili possano atterrare quando necessario.

Una rapida occhiata alla mappa rivela che ci sono molti altri luoghi nelle vicinanze. Questi includono marine che hanno bisogno di soccorso, roccaforti bandite da far saltare in aria e, naturalmente, boss rintanati. Poi ci sono le missioni della storia e molte altre cose. Ho passato ore e ore ad esplorare il mondo dei giganti, e c'è un vero senso di scoperta nel trovare piccole grotte nelle montagne, relitti schiantati pieni di tesori o altre stranezze.

Fondamentalmente, quel particolare senso di scoperta quando sono salito per la prima volta sull'anello di Halo è tornato a farsi sentire. Mi piace vedere cosa si nasconde nel mondo, ma questa volta riesco a salvare i marine nell'ordine che voglio, anziché in un modo predeterminato. Grazie all'SSD, c'è una funzione Fast Travel molto intelligente che ti porta da una posizione all'altra nel mondo di gioco in pochi secondi, ma in Halo Infinite i veicoli sono effettivamente più motivati che mai, quindi ho scelto di guidare per lo più.

Nei precedenti titoli di Halo, c'erano diversi livelli di Warthog, un livello di Ghost, un livello di Banshee e così via. Ora uso il Warthog per muovermi effettivamente in un mondo gigante. I veicoli non sono solo lì per darmi un'esperienza fantastica, ma per darmi effettivamente un trasporto più agevole e vedere più del mondo rispetto a quando uso Fast Travel. Detto questo, 343 Industries sceglie di non definire Halo Infinite un gioco open world. Durante una sessione di domande e risposte a cui ho partecipato di recente, è stato spiegato che fa emergere alcune associazioni e Halo è e resta Halo, anche se ora puoi personalizzare la tua avventura in un modo diverso.

Questo è un aspetto su cui 343 Industries ha spinto molto. Perché c'è un numero incredibile di modi per risolvere problemi ed enigmi in Halo Infinite, ma devono essere tutti à la Halo di base e nessun modo risulta sbagliato. Quindi le strategie, le armi e gli strumenti che scegli di usare dovrebbero funzionare, anche se ovviamente alcuni possono essere migliori o peggiori. Inoltre, l'obiettivo è stato quello di renderlo divertente. Sia che tu arrivi in una battaglia facendo salti da maniaco con un Warthog, che ti muova furtivamente in giro, alla ricerca di percorsi segreti o sfondi l'ingresso principale con il lanciarazzi SP4NKR, ti godrai Halo come piace a te.

La libertà di scelta si estende anche al fatto che questa volta Master Chief può essere modificato a gusto tuo. Il rampino che hai può essere migliorato, ma ci sono anche altre funzionalità che possono essere aggiornate, che aiutano anche a conferire maggiore profondità di gioco e strategia. Quelli che ho potuto testare finora mi sono sembrati tutti gratificanti, ma dall'elenco posso capire che ci sono molti più slot e resta da capire se andrà tutto bene, alla fine.

Se non vuoi preoccuparti delle missioni secondarie e del modding di Master Chief, non sei costretto a farlo. Puoi sempre passare alla prossima missione della storia e proseguire. Questi scivolano senza soluzione di continuità l'uno nell'altro e ciò significa che non ci sono mai interruzioni con i filmati. L'ultima missione di cui vi parlerò si svolge in un'enorme torre che ho visto all'orizzonte quando è iniziata la mia avventura su Zeta Halo. Lì, ovviamente, c'è un duro combattimento con un boss che mi aspetta dopo una battaglia davvero importante - e del materiale importante per la storia.

Torneremo con la nostra recensione di Halo Infinite non appena ci avvicineremo al giorno del lancio. Ma finora è molto promettente. È più grande su tutti i fronti di quanto non sia mai stata la serie, pur essendo coesa e mai poco chiara su cosa fare dopo. Da quello che ho sentito finora, però, la colonna sonora non è all'altezza della colonna sonora originale di Halo di Martin O'Donnell, ma in tutta onestà, pochissimi giochi ci riescono. E quanto bene regga la storia è qualcosa che semplicemente non so ancora.

Per ora, però, sono sia sollevato che entusiasta. Sollevato dal fatto che 343 Industries sembra offrire il suo miglior Halo finora con ampio margine, ed entusiasta di scoprire altri segreti che il meraviglioso mondo di Zeta Halo nasconde.

Halo InfiniteHalo Infinite
Halo Infinite

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto