Italiano
preview
Lego Marvel Super Heroes

Lego Marvel Super Heroes - Hands-on

Divertente, dissacrante, parodistico fino al midollo: preparatevi ad accogliere un nuovo entusiasmante titolo TT Games, questa volta ispirato all'Universo Marvel.

C'è sempre qualcosa di magico nei titoli del franchise Lego, ideati dal team di TT Games. Sarà il ricordo del passato di quando, poco più che bambini, ci divertivamo con le nostre collezioni di costruzioni più famose del mondo. Sarà per l'innato umorismo che è diventato uno dei marchi di fabbrica della serie sin dai tempi del loro primo titolo a tema Lego, il grandioso Lego Star Wars. Eppure, una cosa è certa: è bastata appena una sessione di presentazione e quella successiva di hands-on per farci innamorare del nuovo Lego Marvel Super Heroes, nuovo capitolo della saga, questa volta con protagonisti i supereroi di casa Marvel. Ma scopriamo nel dettaglio cosa ha in serbo questo nuovo appassionante (e, come sempre, dissacrante) titolo TT Games.

Lego Marvel Super Heroes

A raccontarci nel dettaglio le novità che incontreremo in questo Lego Marvel Super Heroes è il produttore di TT Games Matt Ellison, che ci catapulta nel mondo dell'universo Marvel delineandoci a grandi linee la storia sottesa al gioco. Scritta a più mani con gli stessi autori di casa Marvel, il nuovo titolo di TT Games vanta una storia originale, in cui i numerosi eroi del mondo Marvel sono impegnati ad impedire a Loki e ad un'armata di altri "cattivi" Marvel di assemblare una super arma capace di annientare il mondo intero. Ed è così che Ellison ci introduce ad appena una manciata dei 150 personaggi giocabili all'interno del nuovo titolo. Infatti, uno degli aspetti che sin da subito ci colpisce di Marvel Super Heroes è la possibilità di spaziare tra un numero sconfinato di personaggi, ciascuno caratterizzato in modo specifico e coerente rispetto alle proprie abilità e caratteristiche rintracciabili nei fumetti: ecco che Ice Man può muoversi pattinando, Spiderman si sposta usando le sue ragnatele, Iroman può usare i suoi jetpack, ecc.

Inoltre, sulla base delle azioni che i giocatori dovranno compiere all'interno della sequenza di gioco, sarà possibile scegliere il personaggio più adatto a compierla attraverso un menu intuitivo e facilmente accessibile: ad esempio, nella sessione di gameplay a cui abbiamo assistito, per sfondare le pareti di mattoncini, potevamo scegliere di utilizzare Hulk, per aprire alcune serrature, potevamo utilizzare gli artigli di Wolverine, e così via. Ma ovviamente questa caratterizzazione dei personaggi non si esaurisce esclusivamente nelle dinamiche di gioco: ogni personaggio, infatti, si contraddistingue anche a livello "caratteriale". Ecco che DeadPool farà battute sagaci sul suo armamentario "plasticoso", Iroman avrà il suo solito atteggiamento spaccone, Hulk sarà un personaggio "tutto-muscoli-e-poco-cervello", ricalcando la vena comica che caratterizza da sempre ciascun titolo Lego. Ciliegina sulla torta è il personaggio di Stan Lee: il noto autore Marvel, papà degli X-Men e dei Fantastici Quattro, è infatti uno dei caratteri giocabili all'interno del gioco, una sorta di "jolly" che ha la possibilità di trasformarsi nei suoi "eroi" e assumere le loro sembianze durante le diverse sessioni di gioco.

Lego Marvel Super Heroes

Un altro aspetto che sin da subito ci cattura di Lego Marvel Super Heroes è la grandezza del mondo aperto esplorabile dai giocatori. All'interno di questo mondo (la città di New York), i giocatori potranno infatti abbandonarsi ad una miriade di missioni principali - che vedono la risoluzione di puzzle di varia natura - ma anche a tante missioni secondarie, che assumono il volto di mini-quests. Tale struttura garantisce senza dubbio diverse ore di divertimento per il giocatore, che sarà spinto non solo a seguire il filone narrativo principale, ma anche ad avventurarsi nelle tante sotto-trame (per la maggior parte, ancora una volta, completamente senza senso) che caratterizzano il titolo. Altro aspetto che ci ha impressionato positivamente del gioco è la cura con cui è stata costruita la città di New York, che funge da vero e proprio "hub": fatta di tanti mattoncini, come in ogni titolo Lego che si rispetti, la Grande Mela alterna i classici monumenti reali della città ai tanti edifici creati ad hoc dalla stessa Marvel, come l'appartamento futuristico di Iron Man o il Baxter Building dei Fantastici 4. A lasciarci pienamente soddisfatti è soprattutto la cura grafica con cui è stato realizzato il titolo: nella nostra sessione di gioco, infatti, atterriamo in Times Square in picchiata, restituendoci una sequenza fluida e dettagliata, ma soprattutto personaggi realizzati con particolare attenzione ai dettagli.

Lego Marvel Super Heroes

Il nostro primo approccio con Lego Marvel Super Heroes è senza dubbio positivo. Divertente, dissacrante, parodistico fino al midollo, il nuovo capitolo di TT Games si prepara a regalare diverse ore di divertimento ai tanti appassionati della saga Lego, ma soprattutto ai fans dei mitici eroi di casa Marvel. Non vediamo l'ora che arrivi il prossimo 15 novembre per poter godere appieno dell'esperienza che il titolo sarà in grado, senza dubbio, di regalarci.

Lego Marvel Super Heroes

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.