Italiano
Gamereactor
news

Luckey: 'Rift è assolutamente a buon mercato per quello che offre'

Immediata la risposta del fondatore di Oculus alle reazioni del pubblico sul prezzo non propriamente accessibile del dispositivo.

HQ

Nella giornata di ieri, Oculus ha annunciato il prezzo e la data di lancio del suo attesissimo dispositivo VR, Oculus Rift. Come vi preannunciavamo, il prezzo del dispositivo non è propriamente accessibile a tutte le tasche, in quanto il suo prezzo si aggira attorno ai 699 euro (742 euro con spese di spedizione), e tale pacchetto include: Headset VR Oculus Rift, Oculus Remote, Sensore, Controller Xbox One, Adattatore (quest'ultimo per connettere il controller Xbox One anche a Windows 10).

Dopo l'annuncio, il fondatore di Oculus, Palmer Luckey, ha risposto su Reddit alle domande di numerosi utenti e, come è facile intuire, la maggior parte di queste riguardavano proprio il prezzo finale del Rift.

A tal proposito, Luckey ha dichiarato: "Per essere chiari, non ci facciamo i soldi su Rift". Secondo Luckey, il controller e giochi in bundle non sono il motivo principale che giustificano un prezzo così alto, come continua: "Il controller Xbox non ci costa quasi nulla nel bundle, e la gente può facilmente rivenderlo e trarne profitto".

"Un sacco di gente avrebbe preferito che vendessimo il bundle senza 'extra inutili' come l'audio high-end, una custodia, i giochi in bundle, ecc, ma quelli non influiscono in maniera significativa sui costi."

Secondo Luckey, sono le componenti del dispositivo Rift ad incidere in modo sostanziale sul prezzo: "La tecnologia di base di Rift è il motore principale - due display OLED built-for-VR ad altissima frequenza di aggiornamento e densità di pixel, un sistema di monitoraggio molto preciso, sistemi di regolazione meccanici che devono essere leggeri, resistenti e precisi, e l'ottica all'avanguardia che sono i più complessi da produrre rispetto a molti altri obiettivi DSLR di fascia alta".

"È costoso, ma per i $599 (prezzo americano, ndr) che si spendono, otterrete molto di più rispetto a quando si spendono $599 su praticamente qualsiasi altro dispositivo di elettronica di consumo - telefoni che costano $ 599, lo stesso per i televisori di media fascia che costano 599$. Ci sono un sacco di dispositivi tradizionali in quella fascia di prezzo, semmai quello che potete rinfacciarci è stata la nostra mancanza nella comunicazione, non nel prezzo".

Su Reddit, Luckey ha colto anche l'occasione per scusarsi di come hanno gestito male la comunicazione relativa al dispositivo:

"Ho gestito male la comunicazione. All'inizio dello scorso anno, abbiamo iniziato ufficialmente a comunicare che il Rift + un PC con specifiche consigliate sarebbe costato circa $1500. Questo era all'epoca in cui eravamo impegnati in un percorso di priorità sulla qualità rispetto al costo, cercando di realizzare il miglior dispositivo VR possibile con le attuali tecnologie".

"Un altro problema è che le persone tenevano d'occhio una tecnologia molto meno avanzata come quella DK2 a $350 e abbiamo inteso che il consumatore del Rift sarebbe stato disposto a spendere un importo simile, un presupposto su cui io stesso (e Oculus) non abbiamo fatto un buon lavoro per risolverlo. Me ne scuso."

Almeno Luckey ha riconosciuto di aver gestito male la comunicazione relativa al prezzo e al suo prodotto in generale. Oculus Rift sarà disponibile ufficialmente dal 28 marzo (data in cui verranno consegnati i primi pre-ordini) e da aprile presso alcuni rivenditori autorizzati. Resta da vedere, alla luce delle reazioni al prezzo di Oculus, come si comporteranno HTC con Vive e Sony con PlayStation VR.

Luckey: 'Rift è assolutamente a buon mercato per quello che offre'


Caricamento del prossimo contenuto