Italiano
Gamereactor
articoli
Overwatch

Overwatch oggi: lo stato dello sparatutto di Blizzard a quasi 5 anni dal lancio

Una retrospettiva sull'hero shooter di Blizzard che ancora persiste dopo tanti anni.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Pensare che sono passati già quasi cinque anni da quando Overwatch è stato pubblicato per la prima volta nel maggio 2016, è pazzesco. Se ripenso a dove ero nel 2016, la mia vita non riflette nemmeno marginalmente chi sono oggi, ma le cose cambiano e anche i videogiochi, ma la domanda è: quanto? Ho deciso di dare ancora una volta un'occhiata ad Overwatch, per capire in che modo il gioco sia cambiato dal suo lancio nel 2016, e quando penso allo stato attuale del titolo, non posso negare di essere contento - anche se ciò non toglie che mi aspetto anche molto di più.

Partiamo con i nuovi contenuti che sono arrivati nel gioco dal lancio. Nei suoi quasi cinque anni di presenza sul mercato, Overwatch ha visto l'aggiunta di 11 nuovi eroi, 23 mappe (nove delle quali sono giocabili come modalità non Arcade o Workshop), oltre a diverse nuove modalità di gioco, tutte solitamente legate alle modalità Arcade o Workshop. Non sono mancati anche innumerevoli eventi, ognuno legato a una diversa celebrazione culturale, oltre a skin sufficienti da soddisfare anche le fashioniste più selvagge tra noi. In soldoni, il gioco sembra aver offerto una notevole quantità di contenuti, ma, stringi stringi, equivale a circa un eroe ogni cinque mesi, l'ultima dei quali è Echo che è arrivata nell'aprile 2020 (sì, otto mesi fa).

Il problema è che con Overwatch, a causa dell'influenza meta-game nel suo pool di eroi, molti personaggi possono spesso risultare deludenti o deboli rispetto agli altri. Quindi, in realtà, i 32 eroi disponibili diventano rapidamente solo 10-14 opzioni praticabili, molte delle quali sono comunque personaggi del gioco base.

OverwatchOverwatch

Il che mi porta a parlare del modo in cui il team di Blizzard ha bilanciato nel tempo l'esperienza e si approccia ad essa. Se sei un giocatore di Overwatch da molto tempo, saprai che ci sono stati alcuni meta lunghi e prolungati. Questo perché, fino a poco tempo fa, la pratica di patching non era proattiva o audace, e la sensazione, in effetti, è che il team di Overwatch fosse terrorizzato a toccare il gioco, per paura di alienare il pubblico che si allineava a qualsiasi metagame. Oggi non è più così, e il gioco è in uno stato molto più sano per questa ragione, ma i residui di un tempo orami trascorso persistono e alcuni personaggi non riescono davvero a uscire dalla loro ombra (mi rivolgo in particolare a te, Orisa).

Parlando degli aspetti positivi, una delle aree che ha davvero cambiato l'identità di Overwatch è la fantastica aggiunta della modalità Workshop che è cresciuta fino a diventare un punto culminante del titolo al giorno d'oggi. Dando ai giocatori gli strumenti per mettere a frutto la propria creatività, Workshop ha dato un nuovo look ad Overwatch, in cui il gameplay dello sparatutto al centro è stratificato dietro mini-giochi stupidi e meccaniche insolite. Sia che tu ti metta in coda per una partita con Thomas the Tank Engine, con una versione Parkour di Ana Paintball o persino zombie, Workshop mostra il vero potenziale dello sparatutto di Blizzard e il suo continuo supporto da parte degli sviluppatori fa ben sperare per il futuro.

Un'altra area che ha grande importanza nella vita di Overwatch sono le Classificate e, in misura maggiore, la modalità competitiva. Quando è stato rilasciato per la prima volta, si poteva davvero dire che Overwatch stesse spingendo per diventare un titolo competitivo di prima categoria, che potesse competere con colossi quali Call of Duty o Counter-Strike. Negli ultimi anni, sembra che Blizzard abbia rivalutato quel concetto, al punto che la natura competitiva è diventata semplicemente un prodotto secondario all'esperienza di Overwatch. Sebbene questo sia generalmente un approccio più adatto a soddisfare il pubblico casual e più ampio, lascia l'esperienza classificata in un limbo ripetitivo, in cui i giocatori vengono spesso lasciati a chiedersi perché devono completare le partite di piazzamento ogni due mesi solo per giocare allo stesso livello di valutazione come accaduto in precedenza.

Overwatch
OverwatchOverwatch

Questo ci riporta poi al ciclo di sviluppo delle novità in arrivo in Overwatch. Se sei sulla scena di Overwatch da un paio d'anni, saprai che ciò che hai a disposizione è in gran parte contenuto riciclato, a parte qualche eroe e mappa nuovi ogni tanto. Dalla loro introduzione nel primo anno di vita di Overwatch, gli eventi annuali non si sono mai davvero allontanati dalle aspettative, il che è una vera delusione, visto che si susseguono anno dopo anno. Certo, le nuove skin sono sempre fantastiche, ma giocare a Lotte a palle di neve di Mei per il quarto anno consecutivo diventa noioso piuttosto rapidamente oramai.

Ma, a parte tutto questo, come sta davvero Overwatch? Sinceramente, è ancora uno dei migliori sparatutto presenti sul mercato. I suoi personaggi sono senza tempo, le sue mappe creative e coinvolgenti, la sua base giocatori piena zeppa di fan appassionati, e per quanto riguarda il suo gameplay, beh, è ancora di alta qualità, proprio come tutti ci aspettiamo da un gioco Blizzard. Quando lo guardi a fondo, ti rendi conto che non c'è momento migliore di adesso per essere un fan di Overwatch, perché tutti i segnali sembrano indicare un futuro imminente per Overwatch 2. Allo stesso tempo, c'è un'enorme pressione sul sequel, poiché sappiamo tutti che deve non solo eccellere in ciò che Overwatch ha ottenuto in tutti questi anni, ma deve anche diventare ciò che Overwatch ha lottato per diventare: un gioco con una quantità di contenuti longevi e coinvolgenti.

Che Blizzard riesca o meno nell'esperienza di Overwatch 2 è irrilevante, poiché in questo momento Overwatch si trova in uno degli stati migliori in cui è mai stato (scusate il gioco di parole!). Ci sono sicuramente dei difetti, e molti derivano da scelte di sviluppo insolite in passato, ma il futuro è ancora luminoso per questo favoloso franchise e, se non ne hai già avuto la possibilità, ora è il momento perfetto per affinare le tue abilità prima che Overwatch 2 diventi senza dubbio di gran moda non arriverà sul mercato. Anche se ancora non sappiamo quando.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
OverwatchOverwatchOverwatch

Testi correlati

OverwatchScore

Overwatch

RECENSIONE. Scritto da Rasmus Lund-Hansen

Ci sono voluti 18 anni prima che Blizzard si lanciasse in una nuova IP. Ma n'è valsa davvero la pena tutta questa attesa.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.