Italiano
Gamereactor
testi hardware

PC Engine CoreGrafx Mini

È sicuramente una mini-console di nicchia, ma questa collaborazione tra Konami e Horisi rivela davvero ottima.

HQ

Ti perdoneremo nel caso in cui tu non te ne intendessi di PC Engine o TurboGrafx-16, due nomi per la stessa console, che è stata popolarissima Giappone negli anni '80 e '90 ma che non ha avuto lo stesso impatto qui da noi, dopo che è arrivato in un secondo momento e non è stato supportato. Konami crede nelle seconde possibilità, e in collaborazione con l'esperto di hardware Hori, la società ha fatto risorgere questa console casalinga poco rappresentata. E ritorna sotto forma di una mini console, proprio come già fatto da Sega, Nintendo e persino il vecchio C64. Quindi, come è andata rispetto alla concorrenza?

Per scoprire se si limita solo a ripetere un po' di storia, partiamo subito con l'hardware in sé e per sé, che appare buono e ben fatto. Se hai una crescente collezione di mini-console in mostra nel tuo salotto, il PC Engine CoreGrafx Mini non sembrerà fuori posto, anche se la sua finitura grigia opaca significa che non ha lo stesso aspetto visivo nitido del Mini NES, né le iconiche curve di Mega Drive.

Il controller è molto particolare, caratterizzato da interruttori veloci che sono piacevoli da usare su determinati giochi. A posteriori, non è la soluzione più soddisfacente, ma è stato un nuovo approccio per darti più funzionalità ed è una curiosità che abbiamo apprezzato. Ma più importante è la sensazione del controller e, a tale proposito, non possiamo dargli nient'altro che un clamoroso pollice in su grazie ai suoi pulsanti soddisfacenti e reattivi e al cavo lungo 3 metri, che ci ha dato la libertà di giocare dall'altra parte della stanza. C'è, tuttavia, c'è solo un problema: c'è solo un controller incluso nella scatola della console, il che rende avere un secondo joystick una spesa aggiuntiva che dovrai considerare.

Annuncio pubblicitario:

La console stessa è piena di giochi, ma la maggior parte di essi è in giapponese e questo li rende meno allettanti e in alcuni casi decisamente impenetrabili. Abbiamo trascorso un bel po' di tempo a guardare i titoli di PC Engine e durante la nostra prova siamo giunti alla conclusione che, oltre ad attirare gli appassionati di retro e giapponofili, questa console è un must assoluto se ti piacciono gli shmup. Anche se c'è un po' di crossover con le versioni TurboGrafx-16 di alcuni titoli, entrambe le parti in lingua giapponese e inglese della mini console sono piene zeppe di shooter eccellenti. Ci sono classici come R-Type e Gradius inclusi insieme a aggiunte meno conosciute, ma comunque di qualità come Soldier Blade; insomma, è giusto dire che il livello di qualità è alto.

PC Engine CoreGrafx Mini

Anche se molti dei giochi saranno completamente nuovi per te (come lo erano per noi), ci sono molte perle che aspettano solo di essere scoperte. Abbiamo sempre lottato con il ritmo dei giochi di ruolo retrò e questo non è cambiato, ma i giochi ricchi di testo sono in minoranza (e non ci siamo nemmeno preoccupati dei giochi giapponesi con tanti testi, per ovvie ragioni). C'è anche una buona varietà in termini di generi, tra cui giochi di corse, platform e persino un divertente vecchio gioco di flipper chiamato Alien Crush. C'è anche una buona selezione di titoli di Bomberman, che non è mai una cosa negativa, anche se rende la mancanza di un secondo controller ancora più frustrante.

Con 57 giochi inclusi sulla console (inclusi alcuni doppioni), ce ne sono troppi da esaminare singolarmente, ma durante il nostro tempo in sua compagnia abbiamo notato alcuni titoli interessanti e altamente giocabili. Certo, ci sono anche dei tizi lì dentro, come un platform chiamato J.J. E& Jeff che non vorremmo più rivedere, ma per ogni esperienza deludente, ci sono un paio di fantastici shooyer e due o tre titoli intriganti o curiosi che compensano, con il gioco di tattiche a turni Military Madness, e il platform Splatterhouse indossando una maschera da hockey che offre un po' di varietà. Alla fine, abbiamo trascorso più tempo - e probabilmente ci siamo divertiti di più - a giocare con i giochi TurboGrafx-16, ma probabilmente perché non c'era barriera linguistica.

Annuncio pubblicitario:
PC Engine CoreGrafx MiniPC Engine CoreGrafx Mini

Per tutti i suoi aspetti positivi, il PC Engine CoreGrafx Mini non è economico e l'unità di base costerà 110 euro. Inoltre, vorrai quel secondo controller, non dimenticarlo (e c'è anche la possibilità di avere fino a cinque giocatori contemporaneamente tramite un multitap, anche se quel set raddoppia il costo della console). Con un prezzo così alto, la qualità dell'emulazione è importante e su questo fronte non abbiamo critiche grazie alla fluidità della nostra esperienza in tutti i giochi che abbiamo provato.

Esistono cinque diverse proporzioni tra cui scegliere (inclusa una deliziosa per il TuboExpress che è probabilmente troppo piccola per essere la tua opzione preferita, ma che bel fan service), e puoi eseguire tutto tramite un CRT se vuoi rivivere l'esperienza come se fosse il 1999. Detto questo, l'interfaccia utente è un po' goffa da navigare e non è stato fatto abbastanza per spiegare l'uso dei simboli per ogni gioco.

Abbiamo giocato ai giochi inclusi il più a lungo possibile e l'aspetto che abbiamo amato di più non è stata la grafica pixel spesso adorabile (e alcuni dei giochi sono ancora fantastici nonostante la loro età), ma piuttosto la musica spettacolare. Certo, ci sono alcuni temi sinth da sopportare, ma alcune delle colonne sonore del gioco sono incredibilmente buone e se adori i chiptunes, troverai qui dozzine di esempi grandiosi.

PC Engine CoreGrafx Mini
PC Engine CoreGrafx Mini
PC Engine CoreGrafx Mini
08 Gamereactor Italia
8 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

PC Engine CoreGrafx Mini

PC Engine CoreGrafx Mini

CONTENUTO HARDWARE. Scritto da Mike Holmes

È sicuramente una mini-console di nicchia, ma questa collaborazione tra Konami e Horisi rivela davvero ottima.



Caricamento del prossimo contenuto