Italiano
Gamereactor
preview
Promenade

Promenade anteprima: Un fantastico platform con un sapore Super Mario 64

Abbiamo potuto provare il titolo di Red Art Studios alla Gamescom e abbiamo adorato sia la sua estetica che il gameplay.

È inevitabile che molte delle uscite che vediamo oggi siano ispirate in misura maggiore o minore ai classici del passato. Succede dai titoli AAA agli indie più modesti. Ma è il giusto equilibrio tra ciò che vuoi prendere dal passato e il modo in cui lo ripeti che fa brillare un gioco attuale di quel tipo. E ho avuto la possibilità di vederne un bellissimo barlume in Red Art Studios' Promenade.

HQ

Promenade è un titolo platform 2D in cui controlliamo il giovane Nemo, un personaggio il cui compito è quello di riparare il grande ascensore che si è rotto e i cui pezzi sono ora sparsi per il mondo. Accompagnati dal suo piccolo compagno polpo con cui interagiamo per risolvere gli ostacoli, dovremo raccogliere pezzi con cui aprire sentieri e salire di livello in livello fino a raggiungere la cima con il Great Elevator. Ma il mondo è molto vivo, e sia gli oggetti che i loro abitanti richiedono una certa quantità di abilità e astuzia per superare gli enigmi al fine di ottenere ogni pezzo.

So di aver usato paroloni nel titolo di questa anteprima, ma la premessa di Promenade è abbastanza simile al concetto del primo titolo tridimensionale di Mario su Nintendo 64, anche se qui è adattato a un side-scroller 2D. In Promenade incontriamo centinaia di pezzi meccanici disposti con cura sia come piccoli compiti che mentre esplori la mappa (anche se ce ne sono molti di più di quelli necessari per completare l'avventura, come in Super Mario 64), e mi è piaciuto il dettaglio che ognuno di questi compiti aveva un nome specifico all'interno di ogni livello, che ricorda le missioni che concedono le stelle. In effetti, ci sono alcuni omaggi diretti a Mario, come una corsa contro il tempo contro un pinguino piuttosto scontroso.

PromenadePromenade
Annuncio pubblicitario:
PromenadePromenadePromenade

Completando ciascuno dei compiti e ottenendo almeno tre pezzi o ingranaggi per riparare la salita avanziamo di livello, ma l'estetica ci dà anche un indizio che la narrazione ha una sensazione più profonda di quanto appaia a prima vista. Tutto sembra indicare che siamo nella mente di Nemo e che soffre di una sorta di trauma che solo attraversando queste aree possiamo aiutarlo ad affrontare, ma sarò in grado di confermare queste ipotesi quando il gioco uscirà l'anno prossimo.

Il level design sembra essere un altro punto luminoso, e ci vuole un po' per abituarsi alle meccaniche di salto uniche di Nemo per aggirare il mondo colorato, che è anche molto ispirato all'animazione più contemporanea come Adventure Time. E anche impegnativo. Nel mio breve periodo di prova con il gioco mi ha fatto maledire più di una volta per non aver eseguito correttamente un salto o per essere rimasto bloccato e non essere in grado di completare la corsa dei pinguini. E non è stato a causa di errori tecnici, è solo che il gioco sembra bello, ma è impegnativo.

È difficile trasmettere così tanto entusiasmo per un titolo che è ancora molto lontano nel programma di uscita (anche se dovrebbe essere disponibile sia su PC che su console a febbraio 2024, se tutto va bene), ma penso che Promenade potrebbe essere uno di quei piccoli gioielli che merita di raggiungere il grande pubblico ed essere apprezzato da tutti. È stato uno dei miei indie preferiti alla Gamescom, e non vedo l'ora che esca tra qualche mese.

Annuncio pubblicitario:
PromenadePromenade

Testi correlati

0
Promenade Score

Promenade

RECENSIONE. Scritto da Alberto Garrido

Holy Cap e Red Art offrono uno dei platform più belli e impegnativi degli ultimi tempi.



Caricamento del prossimo contenuto