Raya e L'Ultimo Drago - La recensione del nuovo film Disney - Raya and the Last Dragon - Gamereactor
Italiano
Gamereactor
recensioni film

Raya e L'Ultimo Drago - La recensione del nuovo film Disney

L'ultimo film dei Disney Animation Studios ci porta in un mondo di ispirazione asiatica.

Anche se sicuramente non vantano lo stesso curriculum stellare della Pixar, i dipartimenti di animazione della Disney hanno riscosso grande successo finanziario e di critica grazie ad una buona parte dei loro film animati negli ultimi dieci anni. Frozen ha suscitato l'ammirazione di un'intera generazione e persino Zootropolis ha ottenuto recensioni impressionanti e ha guadagnato oltre un miliardo di dollari al botteghino.

Quindi, anche se i film possono sembrare un po' grossolani e privi della profondità emotiva e dell'ambiguità che hanno reso la Pixar il nome conosciuto qual è oggi, vale la pena prestare attenzione, visto che anche un film come Raya e L'Ultimo Drago, la loro ultima produzione, ha molto da dire; e non solo per il suo uso di colori e il suo mondo ben costruito.

Ma facciamo un passo indietro. Raya e L'Ultimo Drago è ambientato nel lussureggiante mondo di ispirazione asiatica di Kumandra (che sicuramente non è casuale considerando il potere del pubblico in questi Paesi), che ha la forma di un drago. Dopo una grande guerra tra la misteriosa entità malvagia Druun e gli stessi draghi, Kumandra viene suddivisa in nazioni separate. L'unica cosa che tiene unito il mondo è il gioiello del drago usato dall'ultimo drago Sisu, per sigillare il Druun. Ma dopo che il gioiello è stato distrutto, l'entità ha fatto ritorno e per liberare coloro che sono rimasti pietrificati dai poteri malvagi dei Druun, una giovane donna di nome Raya deve recuperare i pezzi del gioiello del drago nascosto in ogni nazione.

Quindi, è il viaggio dell'eroe classico, in cui bisogna imparare a fidarsi di nuovo degli altri umani dopo che hanno fatto così tanto per ostacolare ulteriormente il proprio progresso e gli esseri mistici che esercitano il potere sia di creare che di distruggere. Non c'è niente di particolarmente offensivo, né c'è nulla che spicchi al punto da rendere Raya e L'ultimo Drago narrativamente interessante. Certo, il messaggio è fin troppo chiaro e le lezioni generali che il film cerca di impartire attraverso la sua storia sono efficaci, in particolare verso la seconda metà, ma si potrebbe anche facilmente definirlo un po' schietto.

Aiuta il fatto che ogni personaggio è davvero interessante, anche grazie alle performance attoriali. Sia Kelly Marie Tran che in particolare Awkwafina conferiscono una certa credibilità ai rispettivi ruoli, e Benedict Wong è incredibilmente divertente nei panni dello stanco guerriero Tong. Tutti qui sono in ottima forma, , e i momenti più emotivi, in particolare nell'atto finale, sono efficaci principalmente perché gli attori danno calore ai loro personaggi.

Raya and the Last DragonRaya and the Last Dragon

Inoltre, Raya e L'Ultimo Drago continua dove film come Oceania, Zootropolis, Ralph Spaccatutto e Big Hero 6 si erano interrotti, in quanto è meravigliosamente animato. Certo, il design del personaggio del drago non è particolarmente ispirato, in quanto ricorda più i personaggi di My Little Pony sotto steroidi che qualcosa di imponente e meravigliosamente elegante come un dragone. Ma a parte questo, il viaggio ci porta attraverso lande ghiacciate, vivaci mercati fluviali illuminati da lanterne e caverne sabbiose, e ogni fotogramma è dettagliato e incredibilmente ben realizzato. Parlo di Zooptropolis per una ragione qui, dato che Kumandra è un mondo in cui vorresti trascorrere più tempo. È davvero meraviglioso.

Eventuali problemi oltre a quelli menzionati? Beh, se non ti piacciono i film che stabiliscono regole a una velocità vertiginosa, questo probabilmente non sarà per te. È accessibile, di sicuro, anche ben coreografato, ma è anche banale, prendendo in prestito ingredienti da storie superiori in molti casi. Ma quegli ingredienti finiscono per essere trasformati in qualcosa di piuttosto sontuoso e qualcosa che è facilmente raccomandabile per tutta la famiglia. Raya e L'Ultimo Drago non è così attraente quanto Zootoprolis (non molti film d'animazione, in generale), ma è desiderosa di piacere e lo fa regolarmente grazie a performance forti e un mondo vividamente realizzato.

Certo, vorrei che avessero approfondito i suoi temi centrali, forse avrei persino preferito che durasse di più (cosa rara di questi tempi, lo so) per dare ad alcuni momenti più spazio per respirare, ma alla fine, è un perfetto rimedio al COVID-19 per un'anima che sanguina. E potresti anche versare una o due lacrime, che è tutto ciò di cui un film come questo ha davvero bisogno.

07 Gamereactor Italia
7 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.