Italiano
Gamereactor
Recensioni Serie TV
She-Hulk: Attorney at Law

She-Hulk: Avvocato - Recensione dell'intera stagione

La serie Disney+ incorniciata intorno a Jen Walters si è conclusa e abbiamo alcune riflessioni sulla sua serie di nove episodi.

HQ

Ho già espresso la mia stanchezza con il Marvel Cinematic Universe, in particolare quando si tratta della serie che ha debuttato su Disney +. Mentre posso apprezzare ciò che intendono ottenere, la maggior parte sembra diventare un po 'troppo prevedibile e sicura per sentirsi unica o interessante, e per me questo è ciò che è diventato di Ms. Marvel man mano che la serie progrediva. Quindi, entrando in She-Hulk: Attorney at Law ero preoccupato, ma fortunatamente, sembra che Marvel e Disney abbiano deciso di andare in una direzione diversa qui e servire una versione più comica, meno seria e notevolmente più unica della formula di origine dei supereroi.

E questa è una cosa enorme per me in particolare, in quanto significa che voglio guardare questa serie settimana dopo settimana. Non sembra una necessità rimanere in cima al colosso che è l'MCU in continua espansione, piuttosto è stato un punto culminante nei miei giovedì. Molto di questo si riduce al modo in cui la serie è costruita. Nell'arco di nove episodi, c'è un sacco di tempo per lo sviluppo della trama e del personaggio - semmai un po 'troppo a volte, dato che la serie avrebbe forse potuto essere otto episodi più stretti - e all'interno di quegli episodi abbiamo essenzialmente nove mini-storie che ruotano attorno alla protagonista Jen Walters, alias She-Hulk, che è interpretata senza sforzo e brillantemente da Tatiana Maslany. La parte davvero eccitante però è come la maggior parte degli episodi non sembri uno show di supereroi, e sono aneddoti piuttosto brevi sulla vita quotidiana di Jen e sui casi giudiziari, e questo funziona perché spesso sembra che She-Hulk sia un personaggio di supporto e la vera star è Jen Walters.

HQ

Ma poiché questa è una produzione Marvel, c'è ancora molta azione da supereroe, e possiamo vedere She-Hulk fare le sue cose, che per chiunque se lo chieda è fondamentalmente lo stesso di Smart-Hulk (cioè il Bruce Banner da Avengers: Endgame in poi), quindi ... distruzione calcolata. La CGI nelle scene con She-Hulk è a volte un po 'instabile, ma non toglie nulla all'esperienza visiva, che sembrava essere una preoccupazione quando si guarda indietro al trailer originale dello show. Ha per lo più un bell'aspetto, anche se ci sono alcuni momenti in cui il movimento e le azioni sembrano innaturali e strani.

Annuncio pubblicitario:

Torniamo alla storia però perché è qui che She-Hulk eccelle di più. A causa del vero design episodico, non c'è mai un vero cattivo chiaro verso cui puoi sentire Jen che si muove. Piuttosto ogni episodio ha i suoi demoni, e questa potrebbe essere l'opinione pubblica (come è stata la situazione nel caso Abomination, dove Tim Roth ha ripreso il suo ruolo, e lo ha fatto in modo eccellente), Jen che fa i conti con l'essere She-Hulk, o anche Titania di Jameela Jamil, che potrebbe essere meglio descritta come una tipica ragazza cattiva bloccata. Tutto funziona molto bene, perché tutto sembra importante in quel momento, e ancora una volta, questo può essere in gran parte attribuito alla regia, al cast e al modo in cui si rimbalzano l'un l'altro e danno vita a ciascun personaggio così bene.

Dirò però che a volte il cast di supporto dei cameo può mettere in ombra Jen. Il Wong di Benedict Wong è ancora una volta brillante, così come Emil Blonsky / Abomination di Roth, e mentre entrambi sono aggiunte benvenute, è quando ritorna Daredevil di Charlie Cox che inizi a vedere Jen come meno di una forza trainante nelle scene, mentre la tua attenzione si sposta automaticamente sulla rappresaglia più eccitante di questo amato personaggio. E questo poi raddoppia l'episodio finale quando i cameo e la narrazione vanno completamente fuori dai binari, e in una certa misura si perde completamente - non è esattamente un finale appagante.

She-Hulk: Attorney at LawShe-Hulk: Attorney at LawShe-Hulk: Attorney at Law

Ma torniamo al tono dello show e a come non sembri una produzione MCU di routine. È per lo più leggero, divertente, divertente e piacevole, e non posso fare a meno di essere impressionato da ciò che gli showrunner e il team creativo dietro di esso hanno fatto, anche se il finale è andato un po 'troppo lontano secondo me. Mi ha dato fiducia in ciò che queste serie MCU possono essere di nuovo, e mi piacerebbe vedere uno stile simile a questo esplorato in futuro quando si tratta di ulteriori serie Disney +.

Annuncio pubblicitario:
08 Gamereactor Italia
8 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto