Italiano
recensioni
Spellbreak

Spellbreak

Canalizza il potere degli elementi in questo magico battle royale.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Per molte persone, il battle royale è un genere oramai esaurito. Dalla sua rapida ascesa al successo, spesso sembra che ogni franchise o sviluppatore abbia fatto a gara a produrre una propria interpretazione del genere, negli ultimi anni. Alcuni sono giochi eccezionali, colossi sul mercato, altri si sono persi lungo la strada. Ma questo ultimo battle royale prodotto da Proletariat sta cercando di diventare il primo della sua specie - che è ciò che differenzia Spellbreak.

Spellbreak è una competizione tra campioni che segue le regole generali del battle royale: vince l'ultima persona rimasta in gara. La premessa è abbastanza semplice: devi dimostrare di essere il mago guerriero più forte in circolazione esiliando gli altri concorrenti, dove per esilio si intende eliminare o uccidere. La parte unica di Spellbreak, tuttavia, risiede nel design delle sue armi e nel modo in cui il combattimento e il gameplay fluiscono attorno ad esse.

Poiché Spellbreak offre molta magia, il gameplay non ruota attorno al tradizionale sparatutto hitscan; piuttosto, molto di ciò che Spellbreak offre è il combattimento basato sui proiettili, con un profondo sistema di abilità, ognuna delle quali può interagire tra loro in una varietà di modi. In effetti, quando provi a sintetizzare l'esperienza, Spellbreak è assimilabile ad uno sparatutto in arena, ambientato in una mappa battle royale più ampia e diversificata.

In termini di meccaniche base di movimento, queste risultano davvero facili da capire. È tutto normale a parte il salto, che utilizza un sistema di resistenza che ti consente di librarti e sollevarti più in alto nell'aria. È abbastanza simile al jetpack di Pharah in Overwatch, per capirci, se non che questo sistema di resistenza agisce anche come una forma di economia delle munizioni, dove ogni incantesimo che lanci richiede un certo grado di resistenza/mana. Intrecciando mana e resistenza insieme, questo ti costringe a essere un po' più cauto nel lanciare incantesimi costantemente o planare troppo spesso: essenzialmente mantenere l'equilibrio è la chiave.

SpellbreakSpellbreak

Per quanto riguarda l'aspetto più offensivo, lanciare incantesimi è il punto per cui il gioco diventa davvero unico. Prima di fare la coda in una partita, devi scegliere una delle sei classi elementali. Qualunque cosa tu scelga non può essere scambiata per il gioco e rimarrà come la parte principale del tuo equipaggiamento. Puoi quindi raccogliere ulteriormente un secondo elemento nel gioco, per costruire il tuo equipaggiamento e agire come arma secondaria. Ogni tipo di elemento viene incanalato attraverso un guanto di sfida e ha il suo stile di attacco primario, la sua abilità unica e una serie di potenziamenti di livello che possono essere acquisiti sopravvivendo per un periodo di tempo più lungo. Ogni tipo di elemento può anche interagire tra loro in modi insoliti, molti dei quali li scoprirai da solo.

Ad esempio, potresti scegliere di iniziare nei panni di Piromante, impugnando il guanto di fuoco come elemento principale. Questo tizio ha proiettili a velocità media che fanno grandi danni all'impatto e possono causare danni minori nell'area dell'effetto. L'abilità per un Piromante consente anche loro di creare un muro di fuoco in una certa posizione, ferendo le persone che vi entrano e/o curando a condizione che tu abbia vissuto abbastanza a lungo e guadagnato gli aggiornamenti di classe.

Potresti quindi scegliere di raccogliere il guanto di un Toxicologist come secondario, che sputa acido in un piccolo cono e può generare nuvole di veleno in un punto. Poiché il Toxicologist è un pick-up o un secondario, non potrai ricevere gli aggiornamenti specifici della classe, ma puoi combinare abilità con il tuo elemento principale, generando una nuvola di veleno e poi accendendola con il piromante in attacco principale per creare un'esplosione bella importante. Questi due funzionano alla grande insieme, ma personalmente preferisco iniziare come Conduit, incredibilmente divertente e con abilità fulmine, e poi raccogliere un guanto terroso, Stoneshaper che mi rende mortale sia negli incontri a medio raggio che a distanza ravvicinata.

Come nota a margine, alcuni tipi elementali appaiono un po' difficili da gestire al momento. Lo Stoneshaper, in particolare, colpisce incredibilmente forte, facendo sembrare altri tipi come Tempest piuttosto irrilevanti.

SpellbreakSpellbreak

Per aggiungere un po' più di profondità al gameplay, ogni classe elementale può essere aumentata di livello sbloccando cosmetici e accedendo a nuovi talenti. I cosmetici possono essere guadagnati nel gioco o acquistati tramite il negozio con valuta premium. I talenti, d'altra parte, sono essenzialmente vantaggi che vengono equipaggiati prima di entrare in coda in una partita, offrendo piccoli buff a determinati aspetti del gioco in tre diverse aree. Puoi scegliere i Talenti che preferisci, a condizione che occupino uno slot ciascuno e non superino i sei punti Talento totali: un sistema progettato per limitare determinate combinazioni, poiché ciascuna ha il proprio costo che va da 1-3. Personalmente, mi piace assicurarmi che la mia selezione di talenti enfatizzi l'uso degli incantesimi, permettendomi di lanciare incantesimi più spesso, a volte anche con danni maggiori.

A parte i sistemi di combattimento e movimento, Spellbreak segue le usanze del battle royale. Devi ancora saccheggiare per diventare più forte. Sia che ciò significhi trovare equipaggiamento di qualità superiore (che va dal bianco/comune, all'arancione/leggendario) come guanti per migliorare l'uso degli incantesimi, alcune armature, stivali o un ciondolo per aumentare rispettivamente la salute, la velocità di movimento e il limite di mana, o trovando pergamene progettate per aumentare i tuoi talenti durante la partita. Le pergamene funzionano in modo simile ai potenziamenti di classe che migliorano leggermente l'efficacia in un combattimento, ad esempio, aumentando la velocità di lancio degli incantesimi di un ulteriore 7% per ciascuna delle rispettive pergamene che trovi, limitato a tre per talento. Sono disponibili anche molte pozioni consumabili per la salute e l'armatura, progettate per riportarti alla piena forza dopo un combattimento.

SpellbreakSpellbreak

Quando si guarda Spellbreak nel suo insieme, è difficile non amarlo. Mi ricorda l'epoca d'oro di Fortnite, quando i giocatori stavano ancora cercando di capire le meccaniche e non avevi bisogno di una laurea in architettura per vincere un combattimento. Entrambi i titoli hanno un gameplay compatto e ben progettato, costruito in un mondo interessante che promuove davvero il divertimento sopra ogni altra cosa. Il Battle Royale è diventato un genere in cui per molti titoli spesso sembra che tu abbia bisogno di una flebo di caffeina solo per annientare la base di giocatori dedicati che hanno oramai anni di esperienza alle spalle. Visto che Spellbreak è ancora agli inizi, non ha a che fare con questo nella stessa misura. Certo, ci sono avversari di talento, ma grazie a quanto sia facile capire e avere successo, l'esperienza principale che ho quando gioco a Spellbreak è soprattutto divertente, il che è fantastico per chiunque cerchi di giocare qualche ora ogni tanto.

Per concludere, Spellbreak è un ottimo battle royale per giocatori occasionali che cercano di divertirsi. Le meccaniche di combattimento uniche basate su elementi rendono il gameplay estremamente divertente e il mondo più ampio, e un massimo di 42 giocatori rende il titolo meno stressante e molto più facile da giocare e rigiocare. Considerando che il titolo è già crossplay e disponibile su più piattaforme, non vedo l'ora di vedere in che modo si evolverà in futuro. Ci saranno lobby più grandi, nuovi elementi, forse alcune modifiche alla mappa? Ad ogni modo, per qualcuno come me che non dedica tutto il proprio tempo ai battle royale, Spellbreak potrebbe essere il mio preferito al momento.

Spellbreak
SpellbreakSpellbreak

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Ottimo titolo per i fan occasionali dei BR. Le meccaniche elementali di lancio di incantesimi mantengono il gameplay fresco e la personalizzazione extra disponibile aggiunge ulteriore profondità per i giocatori più esperti.
-
Alcuni elementi sembrano un po' troppo bilanciati al momento, rendendo difficile giocare con guanti specifici.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

SpellbreakScore

Spellbreak

RECENSIONE. Scritto da Ben Lyons

Canalizza il potere degli elementi in questo magico battle royale.

GR Live: la nostra diretta su Spellbreak

GR Live: la nostra diretta su Spellbreak

NEWS. Scritto da Sam Bishop

Il genere battle royale è già pieno di giochi futuristici o moderni, ma Spellbreak vuole comunque provare a fare un tentativo e distinguersi dalla massa. Attualmente in...



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.