Italiano
Gamereactor
recensioni
State of Mind

State of Mind

L'avventura a tema transumanesimo di Daedalic è ora disponibile.

HQ
HQ

Se si volesse dare forma videoludica ad un romanzo di Aldous Huxley, State of Mind di Daedalic Entertainment sarebbe perfetto. Il gioco è stimolante e lascia i giocatori a contemplare i suoi messaggi e temi una volta completato e, anche se non useremo questa recensione per omaggiare il gioco o per fare troppi spoiler, vale la pena ribadire che ogni volta che smetterete di giocare, vi troverete a riflettere su ciò che avete vissuto.

State of Mind guarda all'utopico e al distopico e discute di transumanesimo. Può sembrare un gioco un po' pretenzioso detta così, ma la storia e i temi discussi sono incredibilmente profondi, elargiti da una storia ben scritta e da ottime voci fuori campo. Assistiamo alla rottura di una relazione che fa emergere temi come la gelosia, l'abbandono e la separazione attraverso questa storia, a cui si aggiungono successivamente alcuni spunti di riflessione.

In breve, l'obiettivo è scoprire cosa sia successo alla famiglia del protagonista, in cui il nostro compito è mettere insieme ciò che è accaduto prima e dopo un incidente automobilistico, in un mondo in cui i terroristi stanno cercando di fermare l'afflusso delle macchine. Abbiamo già detto troppo, quindi non diremo altro della trama.

Annuncio pubblicitario:
State of MindState of Mind

Quando abbiamo avuto la possibilità di recensire State of Mind, è stato difficile capire esattamente cosa fosse davvero questo gioco. Fin dall'inizio ci ha ricordato film come Blade Runner e Io, Robot, e il mondo che costruisce è oscuro e profondo in termini di lore e script. Si viene immediatamente coinvolti in una cospirazione che vi farà impazzire con le domande che vorreste porre, e qui vi troverete a vestire i panni di Richard Nolan, un giornalista che vi aiuta a scoprire i diversi strati di questo mondo.

Un po' amareggiato e irritato dalla Berlino distopica in cui vive,Richard è stato coinvolto in un incidente automobilistico e decide di rimettere insieme la sua vita. La sua vita familiare è un disastro, e veniamo immediatamente trascinati nel suo matrimonio fallito, chiedendoci dove siano sua moglie e suo figlio. Insieme a una carriera tutt'altro che stellare, è anche un giornalista arrabbiato che ha vinto un premio Pulitzer molto tempo prima, che ha in qualche modo definito la sua carriera.

Questo è in netto contrasto con un altro personaggio, Adam, anch'egli vittima di un incidente in taxi da cui è sopravvissuto. Anche se Nolan è quello più presente tra i personaggi giocabili, ce ne sono altri di cui si prende il controllo, ma anche in questo caso non vi diremo molto altro. Sarebbe molto facile in questa recensione raccontare tutti gli sviluppi narrativi, ma inutile dire che è avvincente.

Annuncio pubblicitario:

Ciò che possiamo dire però è che mette a confronto la nostra realtà con la verità. Trovarsi di fronte ad un contrasto tra il mondo virtuale utopico e la distopia della realtà non è un argomento nuovo o innovativo, ma il modo in cui questo gioco presenta il tutto è davvero unico. Costruire mondi e personaggi realistici è difficile, ma in qualche modo Daedalic Entertainment è riuscito a farcela.

State of MindState of Mind

L'irritabilità di Richard nei confronti dei robot è comprensibile e contrasta con i sentimenti di Adam in modo sostanziale. In realtà, la loro interazione con l'altro e il mondo che li circonda è coinvolgente e divertente, e l'aspetto di questo mondo è ugualmente impressionante. Gli sfondi sono sbalorditivi, mentre i personaggi stessi sono poligonali. Probabilmente starete pensando che l'aspetto dei personaggi possa sminuire l'esperienza, ma non c'è nulla di più lontano dalla verità. La grafica si adatta perfettamente al gioco e sembra che nient'altro avrebbe potuto funzionare meglio di così.

Tutto questo si muove da una prospettiva in terza persona, e gli angoli della telecamera funzionano bene. Anche il doppiaggio e il suono del gioco creano davvero l'atmosfera e, in effetti, è come guardare un film. Ci sentiamo di dire che abbia qualcosa in comune con Deus Ex a riguardo, ma senza la componente action.

Si trascorre la maggior parte del tempo parlando con le persone e interagendo con gli oggetti per far progredire la trama, e i giocatori hanno la possibilità di interagire e scansionare la maggior parte delle cose. Una delle nostre poche critiche deriva dal fatto che, se vi trovate troppo vicino, l'angolazione della telecamera impedisce di leggere il testo che appare sullo schermo.

State of Mind

Se state cercando un'esperienza altamente interattiva, tuttavia, il gioco di Deadelic potrebbe deludervi. State of Mind non ha le sfide a tempo dei titoli di Telltale, né la loro enfasi sulle scelte di dialogo, ma piuttosto si tratta di viaggiare verso nuove location e dare vita a delle conversazioni.

A parte la storia avvincente, ci sono alcuni enigmi piuttosto semplici. C'è una parte in cui bisogna accecare i droni della sicurezza con le luci laser, cosa che ritenevamo non aggiungesse molto all'esperienza, e in un'altra scena, abbiamo dovuto mettere insieme le immagini in un raggio di 360° attorno a Richard per ricreare la sua memoria. La maggior parte dei puzzle non sono molto riusciti, va detto.

Anche se problemi come separazione, confusione e angoscia vengono tutti ampiamente affrontati, ci sono anche alcuni momenti meravigliosamente tranquilli, come il robot che prova a fare del suo meglio e, fallendo, di compiacere Richard. L'interazione con le foto di famiglia e la possibilità di suonare il pianoforte rendono tutto più ricco. Il robot, per esempio, viene presentato come un dispettoso regalo da parte della moglie a Nolan che chiaramente odia le macchine; il suo rapporto violento ci ha persino fatto provare empatia per il robot.

In conclusione, ciò che viene offerto qui è un thriller futuristico altamente sviluppato, ricco di retroscena e temi profondi. È stimolante e fornisce una trama emotiva e coinvolgente. Anche se alcuni puzzle sono un po' noiosi, il gioco ci ha catturato dall'inizio alla fine, soprattutto perché lo stile visivo è altrettanto superbo. Se state cercando qualcosa che vi faccia riflettere e vi porti a porvi delle domande lungo il percorso, non lasciatevi scappare State of Mind.

State of MindState of MindState of Mind
HQ
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Gioco stimolante, emozionale e coinvolgente: Ottimo stile grafico; Mondo sci-fi appassionante.
-
Alcuni puzzle sono un po' deboli.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

State of MindScore

State of Mind

RECENSIONE. Scritto da Roy Woodhouse

L'avventura a tema transumanesimo di Daedalic è ora disponibile.



Caricamento del prossimo contenuto