Italiano
Gamereactor
recensioni film
The Creator

The Creator

Quanto è buona l'ultima avventura IA del regista di Rogue One?

HQ

Dobbiamo temere il regno del ChatGPT? Secondo la premessa di Gareth Edwards in The Creator, non dovremmo: le macchine nel nuovo film di fantascienza del creatore di Rogue One sono così umane e così avanzate che non importa se sono hardware programmato. Perché non siamo anche biologicamente programmati? Tuttavia, gli Stati Uniti non sono d'accordo dopo che AI ha sganciato una bomba nucleare su una delle sue città e ora ha lanciato una vendetta personale. Si spinge fino a costruire una macchina apocalittica che dà la caccia a tutti i robot e ai loro simpatizzanti nel santuario di New Asia, una sorta di terra di nessuno tra Occidente e Oriente.

Al centro di tutto c'è Joshua, un ex soldato incaricato di trovare The Creator - l'architetto della razza IA - ed eliminarlo a tutti i costi. Potresti pensare che John David Washington sia interpretato da un'IA, ma no, è solo un attore estremamente poco carismatico e legnoso che si sarebbe adattato molto bene come macchina. Sfortunatamente, diventa più il collegamento emotivo della storia, dove durante la sua ricerca di The Creator trova anche un simpatico ragazzino robot che gli dà una nuova prospettiva su ciò di cui sono capaci le macchine.

La storia di come le macchine competono con gli umani è una storia che abbiamo visto prima, e la sceneggiatura è sottile come la carta. Il tutto sembra un film di Neill Blomkamp, ma molto più gentile. È un film basato su grandi idee, ma non pone mai domande su quelle grandi idee. Il tutto è abbastanza in bianco e nero, con gli Yanks che sono l'incarnazione del male e i robot che sono simpatici barattoli di latta nascosti in un tempio buddista. È stilistico, ma semplicistico. Un sacco di logica viene gettata fuori dalla finestra per rendere New Asia il più invitante possibile. È per lo più ok, perché The Creator è meravigliosamente progettato. Esteticamente elettrico. Vorrei quasi che The Creator fosse un videogioco: voglio solo muovermi nei bassifondi di New Asia e nelle giungle dominate dai robot, interagendo di più con i pacifici androidi che popolano le montagne.

The Creator
Annuncio pubblicitario:

La forza di Gareth Edwards come regista non è nella storia in sé, ma nelle immagini, e sia in termini di fotografia che di estetica futuristica, The Creator è un trionfo. Ho apprezzato molto l'atmosfera Apocalypse Now del set-up del film, ho adorato il design delle macchine e ci sono diverse scene abilmente eseguite che mi sarebbe piaciuto vedere di più. Ho amato le scene che coinvolgono gli animali, ad esempio, dove madre natura in qualche modo ha anche voce in capitolo nel conflitto tra uomo e macchina. La mia scena preferita era su un ponte, dove le macchine intelligenti hanno a che fare con un'IA molto semplice ma efficace che è apparentemente inarrestabile. In altre parole, le scene d'azione sono fantastiche e vale la pena vederle sul grande schermo.

Tuttavia, non aiuta il fatto che l'atto finale del film sia così convenzionale da diventare decisamente inespressivo nella sua presentazione epica. Dato che la storia ruota attorno alla relazione di un umano con un bambino robot in crescita, avrei preferito qualcosa di più spoglio e meno roboante. Gran parte del film ruota attorno all'incertezza del prossimo grande passo dell'evoluzione, e alcuni sono disposti a sterminare una corsa per mantenere la loro normalità, ma è sempre così ovvio che le macchine sono innocenti. The Creator è un film d'azione serrato al suo interno, ma come storia cade per lo più piatto una volta raggiunto il climax esplosivo.

È l'atmosfera che viene meglio ricordata dopo che i titoli di coda hanno iniziato a scorrere e anche se la storia non si impegna completamente, è l'atmosfera del film che ti rimane impressa. In definitiva, The Creator è un sogno di fantascienza audiovisiva che non raggiunge mai il vero potenziale della sua premessa, ma impressiona ancora in termini di immagini e tono. Se ti piace la superficie sulla sostanza, sarai regalmente intrattenuto. Ci sono un sacco di coccole robotiche, fotografie nitide ed effetti fantastici, anche se la storia stessa manca di un fantasma nella macchina.

06 Gamereactor Italia
6 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

0
The Creator

The Creator

RECENSIONE FILM. Scritto da André Lamartine

Quanto è buona l'ultima avventura IA del regista di Rogue One?



Caricamento del prossimo contenuto