Italiano
Gamereactor
recensioni
The Walking Dead: Destinies

The Walking Dead: Destinies

Il team dietro Nerf Legends e Il Signore degli Anelli: Gollum è tornato con un altro gioco su licenza che sospettiamo possa essere il peggior gioco del 2023...

HQ

Conosciamo tutti la storia della popolarissima serie TV di AMC (basata sulla serie di fumetti best-seller di Robert Kirkman). Lo sceriffo Rick Grimes si sveglia dal coma e scopre che il mondo è finito. Un virus mortale ha paralizzato tutti gli Stati Uniti e i morti viventi pattugliano le strade vuote e bombardate. Per sopravvivere, Rick deve rintracciare il suo vecchio collega di polizia Shane per unire le forze e ottenere una sorta di controllo su una situazione intangibile. Insieme devono portare in salvo la moglie di Rick, Lori, e il figlio Carl, e poi iniziare a escogitare un piano per barricarsi nella vicina prigione di Atlanta. Prima di ciò, tuttavia, viene rivelato che il migliore amico Shane ha scherzato con sua moglie Lori, che ora è incinta di suo figlio, il tutto mentre il vecchio scontroso Rick si è assopito nel suo coma e ha perso traccia dell'intero processo apocalittico. Ne consegue un grande dramma e le persone devono essere uccise, oltre alle centinaia di vaganti con le loro membra viscide che cercano di masticare i cervelli oberati di lavoro degli eroi sopravvissuti, ovviamente. Morte, dramma, cattivi dialoghi, morte e ancora dramma è ciò che viene offerto o è stato offerto in tutti gli anni in cui la serie TV è stata in onda.

The Walking Dead: Destinies

Con il gioco su licenza appena rilasciato The Walking Dead: Destinies, lo studio di giochi sudamericano Flux Games (Cobra Kai: The Karate Kid Saga) e l'editore GameMill Entertainment (Lord of the Rings: Gollum e Nerf Legends) vogliono dare a te, il giocatore, la possibilità di riscrivere parzialmente la storia di The Walking Dead. Avrai l'opportunità di cambiare il destino di Shane, Rick, Dale, Glenn, Lori e molti altri facendo alcune scelte importanti lungo la strada. Beh, è così che funziona in teoria, almeno. Anche sulla carta, ovviamente. Perché è così che questo gioco è stato commercializzato. "Scegli il tuo destino". Il che suona bene. Esauriente. Eccitante. Differente. Purtroppo, però, questo non funziona notevolmente meglio delle meccaniche di gioco di base qui, che rasentano l'abominevole.

The Walking Dead: Destinies
Annuncio pubblicitario:

Il gioco inizia proprio come la serie. Rick striscia fuori dal letto d'ospedale povero di poligoni e muove i suoi primi passi incespicanti verso l'uscita, dove sangue e cadaveri sono raccolti in un piccolo mucchio a bassa risoluzione. Saltare! Dopodiché se ne sta lì, sull'autostrada nel centro di Atlanta con indosso i suoi abiti da sceriffo appena stirati, e il massacro di zombie può iniziare. Molti "Walkers" animati davvero stupidi e orribilmente brutti devono essere picchiati a morte con mazze da baseball e Rick deve raggiungere il centro della città, dove intende salire sull'auto blindata per sfuggire a morte certa. Saltare! Ora stai giocando nei panni di Glenn. Senza preavviso. Gli stessi camminatori stanchi devono essere uccisi con gli stessi strumenti stanchi, e quando non si martellano teschi di zombie grigio chiaro, la furtività è nel menu.

The Walking Dead: Destinies

The Walking Dead: Destinies è una copia a titolo definitivo di The Last of Us con tutto ciò che comporta. A volte i nemici sono così letali che è impossibile farsi strada combattendo, mentre altre volte va benissimo. Non saprai mai cosa ti fa uccidere come giocatore o offrire il livello di sfida più semplice nella storia dei videogiochi. Lo è e basta, e sei semplicemente costretto a testare (e morire) per ottenere la risposta. A volte ci sono requisiti stealth e puoi attivare la stessa identica funzione di "presenza" del capolavoro di Naughty Dog, dove il mondo di gioco diventa brevemente in bianco e nero e, tramite un rumore nebbioso, ti permette di pianificare il tuo percorso stealth per evitare di "pattugliare" gli zombie. Spesso camminano per due metri dritto, si girano e camminano per due metri nella direzione opposta, poi camminano per due metri nella direzione in cui hanno camminato per la prima volta e poi si girano di nuovo. Il furtivare è quindi così inutile che è quasi impossibile farlo senza ridere.

In effetti, tutto è così brutto che le risate arrivano fitte e veloci. Il lavoro di animazione sembra che qualcosa sia andato storto e che gli sviluppatori abbiano "perso" fotogrammi lungo la strada, mentre le stesse meccaniche di gioco ricordano un brutto gioco mobile che non vuole altro che essere The Last of Us. La parte peggiore è quando i personaggi cercano di interagire tra loro in varie sequenze di dialogo. In realtà non ha molto senso. Rick, Dale, Shane e tutti gli altri sembrano essere stati modellati sulla pasta sfoglia e ogni singola proporzione in ogni singola faccia in questo gioco è sbagliata. La faccia di Rick assomiglia molto a un autoritratto fatto da qualcuno con un livello di alcol nel sangue di 2,8 o da qualcuno che ha appena finito l'esame di scuola superiore con un punteggio finale di 0,1. Non c'è niente di peggio di questo. Soprattutto non per Playstation 5 nel 2023.

Annuncio pubblicitario:
The Walking Dead: DestiniesThe Walking Dead: Destinies

Probabilmente dovrei scrivere di più su The Walking Dead: Destinies. Entra nel dettaglio di quanto sia pessima la grafica (sembra un gioco mobile di dieci anni fa), quanto sia brutto il suono, il mondo di gioco o i combattimenti con i boss, ma non posso essere disturbato. Se Flux Games non si prende nemmeno la briga di modellare Rick Grimes in modo che assomigli anche ad Andy Lincoln (ma piuttosto una lunghezza di grano priva di intelligenza in un camice da ospedale), non posso nemmeno prendermi la briga di dettagliare il loro scarso lavoro qui. Invece, la cosa importante per me è avvertirti adeguatamente in modo che tu non finisca per pagare per questa orribile spazzatura. Perché questo è, insieme a Skull Island: Rise of Kong e Il Signore degli Anelli: Gollum, il peggior gioco dell'anno. Vergognatevi!

02 Gamereactor Italia
2 / 10
+
La musica AMC della serie TV è inclusa.
-
Meccaniche di gioco senza speranza, grafica inutile, layout orribilmente monotono, battaglie incredibilmente brutte, suono metallico.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

0
The Walking Dead: Destinies Score

The Walking Dead: Destinies

RECENSIONE. Scritto da Petter Hegevall

Il team dietro Nerf Legends e Il Signore degli Anelli: Gollum è tornato con un altro gioco su licenza che sospettiamo possa essere il peggior gioco del 2023...



Caricamento del prossimo contenuto