Italiano
Gamereactor
news
The Legend of Zelda: Breath of the Wild II

Troy Baker su Link muto in The Legend of Zelda: "È un pozzo di lore e magia"

Anche se non parla, il personaggio porta con sé una narrativa senza precedenti.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Oggi è un buon giorno per recuperare la risposta che Troy Baker ci ha recentemente dato in merito alla presenza di personaggi muti nei videogiochi e di giochi narrativi senza dialogo. Sono le parole della voce più popolare del settore proprio quando Link, senza pronunciare una parola, sta per entrare in scena in Hyrule Warriors: L'era della calamità su Nintendo Switch, un gioco che sembra includere più dialoghi e storie rispetto alla maggior parte delle iterazioni principali di The Legend of Zelda.

"La stessa cosa si potrebbe dire per tanti giochi", sottolinea l'interprete. "Link non è solo, Link è un personaggio su cui è stato possibile iterare; quando giochi Breath of the Wild, è 'oh mio dio', il personaggio in questo mondo, in questa intera narrazione è davvero esauriente, è un pozzo eterno di lore, magia e intrattenimento. Ma poi guardi qualcosa come Inside: la stessa cosa, non c'è una singola riga di dialogo all'interno di quel personaggio, o prendi qualcosa come The Pathless, che usa un linguaggio senza senso, un linguaggio di fantasia".

"Ma penso che quello che ci mostra", continua l'attore di The Last of Us, "è che, in definitiva, ciò che è più facilmente riconoscibile, e ciò che è più rilevante, sono solo le storie che vengono raccontate, personaggi in cui possiamo in qualche modo identificarci e, si spera, in particolare con il loro personaggio con cui crei una relazione, sia che siano antagonisti o protagonisti. In modo che, in definitiva, il gioco a cui stiamo giocando, l'esperienza che stiamo vivendo, sia uno che rifletta la condizione umana, ed è quella che ci fa non solo desiderare di metterci a giocare, ma finirlo. (...) Quelle sono le esperienze che mi attirano: quelle che mi danno un mondo, e mi dà personaggi per giocare ad una storia ".

È interessante notare che la serie The Legend of Zelda è stata uno dei precursori dell'utilizzo di dispositivi narrativi simili a film nei videogiochi (principalmente con Ocarina of Time), ma Link era e rimarrà per ora un personaggio muto, anche se è stato circondato da altri e personaggi più loquaci nelle sue ultime avventure.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild II

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.