Wonder Woman 1984 (HBO Max)
Italiano
Gamereactor
recensioni film

Wonder Woman 1984 (HBO Max)

L'eroina del DC Extended Universe è tornata con una divertente pellicola anni '80 ricca di azione.

Pochi sarebbero in disaccordo sul fatto che quando si tratta di film sui supereroi, il Marvel Cinematic Universe è imbattibile. Decenni di sviluppo hanno condotto a innumerevoli personaggi fantastici sul grande schermo, e lo hanno fatto in modo brillante. La DC, d'altra parte, ha avuto un'esperienza più turbolenta, e nonostante molti dei suoi film iniziali fossero promettenti, tuttavia, il DC Extended Universe ha anche consegnato una delle protagoniste femminili tra i supereroi più forti nel cinema contemporaneo: e parliamo, ovviamente, di Gal "Wonder Woman" Gadot. Dopo il successo del suo primo film standalone, Diana Prince torna in Wonder Woman 1984, una pellicola dal retrogusto anni '80 pieno di azione, emozioni e un mucchio di volti nuovi e familiari.

La storia riprende molti anni dopo il primo film e decenni prima degli eventi di Batman vs Superman: Dawn of Justice, e se non hai ancora visto nessuno dei trailer, ci saranno alcuni spoiler qui riguardo alla trama.

Wonder Woman 1984 (HBO Max)

Wonder Woman 1984 inizia con Diana che vive appieno gli anni '80, lavorando allo Smithsonian Museum e mentre ferma piccoli crimini locali e protegge la gente di Washington DC come una versione più segreta e meno famosa di Wonder Woman. Durante questo periodo Diana fatica ad adattars, ma trova compagnia nella goffa ed esclusa socialmente Barbara Minerva - interpretata da Kristen Wiig - che è un'altra dipendente dello Smithsonian.

Poco dopo la nascita di questa amicizia, diversi misteriosi artefatti arrivano al museo, uno in particolare cattura gli occhi di Diana, Minerva e il magnate del petrolio Maxwell Lord (interpretato da Pedro Pascal). Scopriamo che questa insolita roccia è un'antica reliquia forgiata dagli Dei che ha il potere di esaudire desideri a chiunque la tocchi, ma a caro prezzo. Per Diana, questo significa desiderare che un certo individuo interpretato da Chris Pine faccia ancora una volta parte della sua vita, per un prezzo che l'ha sempre praticamente definita. Man mano che la trama si sviluppa, Lord usa la roccia (che scopriamo chiamarsi Zampa di Scimmia) per ottenere un potere incommensurabile, spingendo infine l'umanità sull'orlo della distruzione, lasciando Diana a contrattare la sua felicità per salvare il mondo ancora una volta.

Quando ci ripensi, la trama di Wonder Woman 1984 non è poi così diversa dal primo film. Non fa mai molto per spingere i confini di ciò che questo personaggio può diventare. Nel primo film, Diana deve salvare il mondo dalla guerra per porre fine a tutte le guerre - e in questo sequel spetta ancora una volta a Diana salvare il mondo, questa volta dalla natura avida dell'umanità. Anche se Wonder Woman 1984 offre una storia emozionante attraverso i suoi 151 minuti di durata, non osa allontanarsi dalla formula che ha reso il primo film uno dei migliori film del DCEU.

Wonder Woman 1984 (HBO Max)Wonder Woman 1984 (HBO Max)

Gadot, d'altra parte, brilla ancora una volta in questo ruolo. Quando vedi Gadot vestita con l'iconico completo rosso e oro, non puoi fare a meno di sentire i brividi lungo la schiena: è quasi come se fosse nata per interpretare quel personaggio. Nei panni di Diana, Gadot non manca mai di irradiare eroismo, e lo fa con la massima classe. Anche se non sono sicuro che questo film sia migliore o uguale all'originale, conferma che la Wonder Woman di Gadot è l'ancora e la linfa vitale del DCEU in questo momento, in modo simile a quanto fatto da Robert Downey Jr. per il MCU nei panni di Tony Stark / Iron Man.

Allo stesso modo, il cast principale di supporto offre prestazioni stellari. La Minerva di Wiig è credibile quando è sia goffa che timida, sia quando è sicura e pericolosa quando si trasforma in Cheetah. Dirò che la versione completamente trasformata di Cheetah è un p' fuorviante per gli occhi e non rappresenta un incontro molto avvincente contro la forza incrollabile di Diana, ma Wiig riesce a farlo funzionare alla perfezione. La performance di Pine nei panni di Steve Trevor funziona ancora una volta alla grande insieme a Gadot, e la coppia è davvero interessante. Il Maxwell Lord di Pascal è affascinante, subdolo e poco terrificante nella sua natura dominante, ma come Cheetah, non appare mai esattamente come un cattivo, che è generalmente una parte che sembra mancare a questo film: un antagonista dominante e definito.

Wonder Woman 1984 offre una splendida fotografia in molte delle sue sequenze e ci sono occasioni di routine in cui rimani in soggezione. Anche la coreografia dei combattimenti è serrata e ben eseguita, creando scene d'azione incredibilmente eccitanti. E per coronare il tutto, la colonna sonora infonde ancora una volta una profonda sensazione eroica a tutte le sequenze più importanti, anche se a mio parere la colonna sonora ha perso una delle migliori opportunità per entrare alla perfezione in un mood anni '80.

Wonder Woman 1984 (HBO Max)

Un'area che mi ha creato conflitto è stata l'introduzione delle nuove abilità di Diana che in realtà non sembravano avere più valore se non come riempitivi della trama. Che si tratti di lanciare fulmini con il Lazo della Verità, rendere invisibile un jet, o addirittura volare, molto sembrava essere stato aggiunto semplicemente per favorire la trama, senza offrire un vero vantaggio alternativo per Diana. Ciò si estendeva anche all'iconica armatura dell'Aquila reale che è stata introdotta come Armatura di Asteria (una guerriera amazzone). L'abito sembrava irrilevante nel grande schema delle cose e non è stato introdotto nella storia in modo interessante, era semplicemente lì in un armadio a casa di Diana sin dall'inizio.

Per quello che vale, Wonder Woman 1984 è un film davvero divertente da guardare, anche se la prima ora funge da metodo molto lento per consegnare la trama con poca o nessuna azione. Se ti approcci a questo film aspettandoti un'evoluzione di ciò che Patty Jenkins ha offerto nel primo Wonder Woman, resterai forse deluso, ma offrirà un altro solido film per il DCEU. Considerando ciò che il DCEU ha offerto in precedenza, hanno preferito giocare sul sicuro con questo sequel, ma spero davvero che il prossimo Wonder Woman - che dovrebbe essere l'ultimo progetto della Jenkins con il personaggio - sia un'avventura audace, che offra a Gadot e Diana Prince la possibilità di spiccare al meglio: poiché lei chiaramente, come abbiamo visto qui e in passato, ha del potenziale per farlo.

07 Gamereactor Italia
7 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.