Italiano
Gamereactor
articoli
World of Warcraft: Shadowlands

World of Warcraft: Shadowlands - Chains of Domination, la nostra anteprima

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il ead Narrative Designer Steve Danuser e il Lead Game Designer Morgan Day in occasione della BlizzConline.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Chains of Domination sarà il primo grande aggiornamento in termini di contenuti di Shadowlands e, sebbene non sappiamo ancora quando arriverà, almeno sappiamo cosa arriverà. C'è una nuova area Maw chiamata Korthia, un nuovo mega-dungeon solo per Mythic e un raid che culmina nel tanto atteso confronto con Sylvanas. Inoltre, non mancheranno nuovi livelli, nemici e ricompense Thorghast, una continuazione per ciascuna campagna Covenant, cavalcature volanti da sbloccare, armature cosmetiche e la stagione 2 per dungeon e PvP.

Un sacco di novità, come ci hanno raccontato il Lead Narrative Designer Steve Danuser e il Lead Game Designer Morgan Day. Ma ciò che ha veramente fatto parlare i giocatori è stato il filmato mostrato durante la BlizzConline, un filmato in cui Anduin sembrava una nuova versione del Re dei Lich, anche se ci sono differenze importanti tra l'attuale leader dell'Alleanza e il Re dei Lich originale, Arthas.

"Come è chiaro dal filmato, Anduin è stato alla fine dominato da Sylvanas, e questo fa la differenza", secondo Steve Danuser. "C'è un momento nel video, in cui il potere diminuisce, in cui puoi vedere la reazione di Anduin consapevole dell'orrore che è costretto a commettere, ma il dominio si riafferma rapidamente, mentre il colore nei suoi occhi si illumina e la sua espressione svanisce. Anduin è chiaramente ancora lì e questa è una grande differenza rispetto ad Arthas, poiché Arthas ha fatto alcune scelte importanti e ha seguito quella strada in modo deliberato, mentre Anduin no. "

"Quando Anduid torna e consegna la chiave al carceriere, puoi vedere Sylvanas ancora in conflitto e questa sarà una parte importante della nostra storia durante Chains of Domination. È la prima volta che mostriamo quali siano le vere motivazioni di Sylvanas, e i giocatori potranno comprendere meglio i motivi per cui ha fatto quello che ha fatto, ma questo non vuole essere una scusa nei suoi confronti. Ha comunque dato fuoco a Teldrassil, è comunque colpevole di molte morti e ha ancora molte cose di cui rispondere. Non lo dimenticheremo e non daremo a Sylvanas una sorta di perdono. Quando qualcuno fa quello che ha fatto, non può andare semplicemente così. "Oh, ha fatto questa cosa, ma ora è redenta". Non è questa la storia che stiamo raccontando, ma è qualcosa che affronteremo in Chains of Domination e anche in futuro ".

World of Warcraft: Shadowlands

I giocatori potranno finalmente affrontare Sylvanas in Sanctum of Domination, un nuovo raid da 10 boss che include Eye of the Jailer, Tarragrue, Kel'Thuzad e, naturalmente, la stessa Banshee Queen. Sarà un incontro da ricordare, come dice Morgan Day: "Sappiamo che ci sono stati un sacco di preparativi per questo momento, per affrontare Sylvanas, e anche da una prospettiva di design, ci sono davvero tante cose fantastiche da cui trarre ispirazione e non vediamo l'ora che i giocatori la affrontino. Sappiamo che ci sono molti giocatori che vogliono davvero che lei abbia ciò che merita, mentre altri vogliono solo indietro la loro regina, ma ci sono molti colpi di scena in arrivo".

C'è anche una nuova grande sfida per i giocatori più dedicati, il nuovo mega-dungeon, Tazavesh, The Veiled Market. È un'istanza mitica ambientata in un bazar dei misteriosi broker, dove i giocatori dovranno affrontare assassini vili, guardie a quattro braccia e persino un drago pirata. Se i giocatori ce la faranno, saranno ricompensati con "un incredibile assortimento di armi, animali ultraterreni e una cavalcatura".

Ma i tempi sono maturi affinché il carceriere pianifichi come meglio crede, e i Covenant sono finalmente pronti a contrattaccare, anche nel Maw stesso, come rivelato da Steve Danuser: "Il primo atto degli Shadowlands era atto a recuperare ciò che era perduto, come i nostri amici a Torghast, ma si trattava anche di conoscere e unirsi ai Covenant e aiutarli a diventare più forti recuperando Anima per loro. E ci sono anche personaggi come Bolvar, Jaina e Thrall, a cui non piace stare seduti in disparte per troppo tempo. E così, la storia in Chains of Domination vedrà un ribaltamento della situazione e lo scontro con il carceriere, e vedremo quei personaggi in azione in tanti luoghi diversi".

Uno di quei posti è Korthia, la Città dei Segreti, una nuova area all'interno dello stesso Maw. Korthia è stata riaperta dal carceriere con la chiave recuperata da Anduin, e al suo interno si trovano i segreti e i misteri dei Primi, un gruppo enigmatico cruciale per i piani del cattivo. Ha comunque bisogno di tre chiavi per raggiungere il suo obiettivo finale, qualunque esso sia: la chiave Arbiter a Oribos, la chiave Winter Queen ad Ardenweald e presumibilmente la chiave di Maldraxxus Prime, anche se gli manca.

World of Warcraft: Shadowlands

Abbiamo anche parlato del nostro approccio al gioco, quasi da "lupo solitario", e di come abbiamo persino pubblicato un articolo a riguardo. E anche se World of Warcraft è principalmente un gioco social, Blizzard pensa che sia comunque una priorità consentire ai giocatori di poter affrontare quei contenuti da soli.

"Permettere al giocatore di giocare da solo, se lo desidera, è un aspetto di cui parliamo sempre", ci ha detto Morgan Day. "Non solo cerchiamo di fare in modo che tu possa avere un quadro completo della storia, ma influenza anche il modo in cui ideiamo i contenuti, come Thorghast, che puoi giocare da solo o con un gruppo di cinque persone. È una grande caratteristica di Shadowlands, e se vuoi provarlo da solo, non dovresti avere problemi a riuscirci. "

Torghast otterrà infatti una nuova ala che i giocatori potranno affrontare, con nuovi nemici, trappole e poteri. Inoltre, i giocatori potranno re-incontrare alcuni volti familiari, senza rivelare chi sia Arthas, o forse Garrosh? Non lo sappiamo, ma non vediamo l'ora di scoprirlo.

Anche se l'immediato futuro sembra davvero interessante e i giocatori sono pienamente coinvolti in questa esperienza, considerando che WoW ha visto i suoi numeri migliori nell'ultimo decennio, Blizzard sta già pensando al futuro. In generale, infatti, come ci ha detto Steve Danuser: "Pianifichiamo le nostre trame e le nostre espansioni con largo anticipo, quindi non parliamo solo di ciò che verrà dopo Shadowlands, ma anche dopo. Abbiamo un piano a lungo termine e non ci fermeremo presto. Proprio come Shadowlands è stata una nuova esperienza e un nuovo luogo da esplorare, ne abbiamo ancora molti in arrivo".

Abbiamo anche provato ad ottenere una data di uscita per Chains of Domination, ma come puoi immaginare, non ci siamo riusciti. Verrà rilasciato quando sarà pronto, come dice sempre Blizzard, e a noi sta bene aspettare, considerando che tutto arriverà in un unico grande aggiornamento.

World of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: Shadowlands
World of Warcraft: Shadowlands

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.